lunedì 29 agosto 2011

Crostatine alla panna con panna e frutta

Mi sono resa conto di pubblicare per adesso soltanto ricette di dolci ma che ci posso fare??? Dopo la mia bella dieta la voglia di dolci è stata prepotente. Anche se in effetti li realizzo ma li assaggio appena,  mica posso perdermi tutti i risultati ottenuti!!! E allora, se vi fa piacere, vi offro questa delicata crostatina tutta alla panna...

Ingredienti per il guscio: 200 ml panna liquida, 500 grammi farina più amido (oppure 00) , 150 grammi di zucchero, 125 grammi di burro morbido, 1 bustina di lievito, 1 pizzico di sale.
Per decorare: panna da montare, frutta a piacere, mezza tavoletta di cioccolato al latte

Procedimento: Lavorate tutti gli ingredienti e formate una palla liscia e omogenea. Riempite con il composto gli stampini per crostatina, coprite con carta forno e usare faglioli o ceci per peso. Infornate per 15 minuti in forno caldo a 180°. Fate raffreddare, togliete carta forno e legumi. La prima volta che le ho fatte ho messo per peso i  fagioli azuki direttamente sulla frolla con un risultato raccapricciante...non si toglievano più perchè si erano "appiccicati" all'impasto e ho dovuto raschiare tutto...uno schifo. Quindi NON DIMENTICATE DI METTERE LA CARTA FORNO TRA L'IMPASTO E IL VOSTRO PESO.
Non vi resta che fare sciogliere a bagnomaria la cioccolata (io la preferisco al latte) stenderne uno strato omogeneo sulla crostatina, fare freddare e decorare con panna da montare e frutta.
Un suggerimento: se volete servirle "espresse" usate la panna spray, ma poichè questo tipo di panna non regge benissimo, se non dovete servirle subito utilizzate la panna da montare. Ho utilizzato questa e ha retto benissimo il decoro.
 
Stampa la ricetta

domenica 21 agosto 2011

Sbriciolona con marmellata di fichi fatta in casa

Ancora una sbriciolona si...ma questa è speciale, credo la migliore che abbia mai preparato e questo grazie a due elementi: il primo è che non ho messo lievito nell'impasto e ho fatto benissimo perchè è venuta croccante come piace a me. La seconda....ho usato una marmellata di fichi freschissimi, appena raccolti, fatta da mia mamma.
Questo le vale quindi il primato di migliore sbriciolona del mese.


Ingredienti per la marmellata di fichi: due chili di fichi privati della buccia, un chilo di zucchero, due bustine di addensante per marmellate (si trova in tutti i maggiori supermercati.
Procedimento: tagliuzzare i fichi a pezzetti e a freddo unire lo zucchero e l'addensante. Porre su una pentola antiaderente a fiamma media e far cuocere 10 minuti dal primo bollore. Invasare


Ingredienti e procedimento sbriciolona : vi rimando quì e quì...inutile ripetermi c'è solo una differenza NON HO MESSO LA BUSTINA DI LIEVITO ed è molto molto meglio. La crostata rimane molto fragrante e non morbida.



Prodotto finito...


Si, più la guardo e più lo penso...è la migliore della serie...e la marmellata era spettacolare, brava mamma e brava Ina che ha offerto gentilmente la materia prima : i fichi ...




Stampa la ricetta

martedì 16 agosto 2011

Crostata con gelo di anguria alternativo (senza amido)

Deliziosa questa crostata (tradizionale) con gelo di anguria (alternativo). Spinta da una sfida lanciata su facebook da mia cugina Patrizia l'ho realizzato senza l'amido che ho sostituito con farina di riso. Risultato: il sapore è rimasto inalterato, la consistenza leggermente più morbida...perfettissimo quindi per una crostata. Infatti la tenuta è stata ottima


Per chi vuole realizzare il gelo di anguria tradizionale (e vuole ache leggere un poco di storia sul gelo di anguria) vi rimando al mio precedente post. Se vi va di provare qualche cosa di nuovo ecco la ricetta di questa deliziosa crostata.
Per il gelo: 1 chilo di polpa di anguria privata dei semi, 80 grammi di farina di riso, 150 grammi di zucchero, aroma vaniglia mezza fialetta.
Per la crostata: 300 grammi di farina 00, 150 di burro (ammorbidito), 100 grammi di zucchero, 2 tuorli d'uovo, 2 cucchiai di latte, scorza grattuggiata di limone e un pizzico di sale.
Per decorare: zucchero a velo, granella di pistacchi e scaglie di cioccolata
Procedimento gelo. Frullare la polpa di anguria con il frullatore a immersione, unire tutti gli altri ingredienti e porre sul fuoco a fiamma media, portare a bollore per cinque minuti, spegnere e fare raffreddare
Procedimento crostata. Impastate tutti gli ingredienti e formare un bel panetto morbido, toglierne un terzo (che ci servirà per le strisce) e stendere il rimanente in una teglia dia 26 imburrata e infarinata. Stendere alcune scaglie di cioccolato fondente

Stendete la parte che avevate tolto prima su carta forno e con l'aiuto di un tacapasta tagliate delle strisce

Fate colare il vostro gelo di anguria, tiepido e decorate con le strisce. Io avrei dovuto intrecciarle ma mi sono scordata. Con tre strisce mi raccomando rialzate il bordo della vostra crostata

Infornate in forno caldo a 180 ° per 40 minuti nella parte centrale del forno. Appena fredda decorare con zucchero a velo e granella di pistacchi




Chi l'ha mangiata ...ha gradito parecchio e non si è accorto della differenza...volete provare anche voi???? Era deliziosa anche l'indomani...ecco un pezzetto superstite...

 
Stampa la ricetta

giovedì 11 agosto 2011

Un cuore con le ali per una notizia speciale: sbriciolona con marmellata di arance

Per adesso sono in vena di sbriciolona, ma quando ho realizzato questa torta per andare a cena dai miei compari non sapevo che avrei ricevuto una dolce notizia...

Ingredienti: 300 grammi di farina bianca, 120 grammi di burro morbido, 1 uovo, 100 grammi di zucchero di canna Demetra dark cane della Bronsugar o in alternativa zucchero normale, 1 uovo, mezza bustina di lievito, marmellata alle arance Wilkin & Sons cristal orange, granella di nocciole. Teglia a forma di cuore 25*25
Procedimento: di una semplicità unica...impastare grossolanamente con le mani tutti gli ingredienti avendo cura che non rimangano grumi di burro. Si formeranno tante briciole. Stendere un primo strato nella teglia. Io l'ho foderata con carta forno perchè poi sarà più facile farla uscire. Ricordate che è una sbriciolona, non una crostata e quindi soprattutto calda è molto friabile. Stendere uno strato di marmellata. E' preferibile usare marmellate chiare

Ricoprite con l'altra metà dell'impasto e compattate leggermente con le mani. Cospargete con granella di nocciole


Infornate a 180° per mezz'ora o comunque fino a che non sarà di un bel colore bruno, sformate appena fredda completamente e cospargete con zucchero a velo

Buona e delicata difficilmente troverete qualcuno a cui non piaccia...

Torniamo alla dolce notizia...chiaro no????

Commarella, in bocca al lupo...con tutto il cuore per questo splendido viaggio...

 
Stampa la ricetta

lunedì 8 agosto 2011

Riccioli alla norma con salsa di pomodoro fresco

Mi domando come mai non ho ancora pubblicato sul mio blog la ricetta della pasta preferita di mio marito: la pasta alla norma, semplicissima, estiva e molto molto gustosa. Ogni volta che la porto in tavola lo sguardo gli si illumina neanche avesse visto Catherine Zeta Jones o Angelina Jolie in lingerie...
L'ingrediente fondamentale è sicuramente la salsa di pomodoro fresca.
Ingredienti per la salsa di pomodoro: Un chilo di pomodoro riccio, una cipolla media, un mazzo generoso di basilico, tre cucchiai generosi di olio extravergine d'oliva, sale.
Procedimento: pulire per bene il pomodoro sotto l'acqua corrente, senza tenerlo ammollo se no si prende di acqua, togliere il picciolo, tagliarlo a metà e metterlo in una capiente pentola aggiungere la cipolla, l'olio, il sale e le foglie di basilico ben pulite. La cosiddetta cottura "a tutto dentro"


Farlo cuocere per bene a fiamma moderata fino a che non avrà questa consistenza circa

Passarlo con il passapomodoro. Se vi sembra troppo liquido procedete a farlo stringere ancora un quarto d'ora su fiamma moderata. La vostra salsa fresca è pronta...se volete portarvi il sapore dell'estate anche in inverno imbottigliatelo sottovuoto. Io me ne faccio una gran scorta.

Adesso passiamo alla ricetta della pasta alla norma.
Ingredienti: riccioli di gragnano, salsa di pomodoro fresca, una melanzana viola, ricotta semistagionata da grattugiare.
Procedimento: tagliare a fettine la melanzana, tenerla in acqua e sale per un quarto d'ora, strizzarla per bene con le mani e friggerla in olio extravergine. Tenerla da parte su carta assorbente.

Cuocete la pasta al dente, scolatela e mantecatela con la salsa di pomodoro fresca, grattugiate la ricotta salata e decorate con la melanzana fritta

In effetti mio marito non ha proprio tutti i torti...è squisitissima...La ricotta salata che avevo io purtroppo era un poco stagionata, va bene pure ma per i miei gusti è meglio usare quella semistagionata per un effetto visivo ancora più d'impatto...

 
Stampa la ricetta

giovedì 4 agosto 2011

Dedicato ai piccoli: tiramisù alla banana (O altra frutta)

Volete un'idea per una merenda sana, nutriente e fresca per i nostri piccini? La frutta che ho scelto è la banana ma in effetti possiamo utilizzare un po' tutta la frutta che vogliamo e di cui i nostri piccoli sono ghiotti, basta usare un poco di fantasia. La ricetta me l'ha passata la mamma che amorevolmente è venuta a casa a trovare Davide portando con se questo delicato dessert che lui ha gradito davvero molto

Ingredienti: uno yogurt alla banana (o altro frutto), una banana (o frutta abbinata allo yogurt), succo di arancia (in alternativa a quello fresco utilizziamo quello imbottigliato), savoiardi o pavesini, cacao per decorare.
Procedimento...semplicissimo. Intingere i savoiardi nel succo di arancia, creare una base, coprire con lo yogurt e fettine di banana, ripetere per un altro strato. Finire con uno strato di yogurt e cacao in polvere. Tenere in frigo almeno un ora e servire fresco...

Il mio cucciolo ha gradito ma devo dire anche io che l'ho assaggiato: fresco e nutriente, un'ottima merenda per grandi e piccini.

Alla prossima
Stampa la ricetta