mercoledì 26 ottobre 2011

Dedicato ai piccoli: pasta verde (piselli, pesto e patate)

Oggi è il compleanno del mio piccolo folletto del bosco, oggi compie 4 anni....e allora la ricetta voglio dedicarla a loro, i nostri piccoli folletti...


Ingredienti per un folletto mangione: 50 grammi di pasta(piccolini barilla alle verdure), 20 grammi di piselli primavera, mezza patatina, un cucchiaino abbondante di pesto genovese, una spolverata di parmigiano grattugiato.
Procedimento: in un tegamino mettere a bollire l'acqua con i piselli e la patatina tagliata a fettine sottilissime, al primo bollore unire la pasta e portare a cottura salando leggermente. Scolare, mantecare con il pesto e servire con un filo di olio extravergine a crudo e il parmigiano grattugiato.
Il mio piccolo voleva la pasta uguale uguale a quella che si vedeva nello scatolo ma nella ricetta erano previste le zucchine genovesi che non avevo, penso però di essermi inventata qualcosa di molto più buono...come sempre per grandi e piccini visto che anche io e mio marito abbaimo mangiato questa bontà...
VITA MIA, AUGURI...ANDIAMOCI A PREPARARE, LA TUA FESTA DI COMPLEANNO SI AVVICINA...
Stampa la ricetta

mercoledì 19 ottobre 2011

Pane arabo: ovvero un panino che sa di vittoria

Lo premetto subito, questo post lo dedico tutto tutto a una persona di cui non faccio il nome ma che immagino capirà al volo che la dedica è rivolta a lei... Qualche giorno fa apparve su facebook un trafiletto di "questa persona" che diceva più o meno così: "esiste ancora qualcosa per cui vivere...un panino caldo con melanzane e mozzarella." Ora...lì per lì, dopo averlo letto, come dice una nota espressione latina "c'avissi ratu lignate" (le avrei dato schiaffi) perchè non voglio che si butti giù malgrado stia passando un periodo buio nella sua vita...poi però...mi ha fatto venire una tale acquolina in bocca che...non ho resistito e ho replicato...

Avevo giusto in mente di fare il pane arabo con la pasta madre perchè l'ultima volta mi venne una vera schifezza, non calcolando bene i tempi di lievitazione. Purtroppo dovevo portarlo a cena da mia suocera... che figura...davvero troppo croccante. E allora quale migliore occasione. La ricetta del pane arabo è questa:
600 g manitoba, 300 ml acqua, 200 g. lievito madre, preso dal frigo senza rinfrescarlo (sostituibile con 20 g. lievito di birra fresco), 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero semolato, 1 cucchiaio di olio evo per penellare la ciotola, farina di semola di grano duro 
Procedimento: Formare una fontana con la farina e mettere al centro l'acqua con i lievito madre a pezzi e lozucchero impastare incorporando farina. Unire il sale e lavorare bene per 10 minuti fino ad ottenere un impasto elastico formare una sfera e metterla in una ciotola a bordi alti spennellata d'olio, coprire con la pellicola ed un panno lasciar riposare per 3 ore. Dividere l'impasto in sei parti e stenderle con le mani fino a dare loro una forma tondeggiante. NON SPIANATELE TROPPO. In una teglia con carta forno sistemare gli impasti e cospargerle con la semola, coprire con carta forno bagnata e strizzata e lasciar lievitare per 2 ore anche tre.

Infornare al forno a massima potenza per 10 minuti fino non farli dorare troppo, devono rimanere piuttosto bianchi. Aprite a metà e condite con melanzane calde appena grigliate (fritte sarebbe anche meglio), mozzarella fiordilatte o anche caciocavallo freschissimo, sale, pepe, olio extravergine e origano....signori...la felicità è servita....
Cosa c'entra tutto questo con la vittoria del titolo del post? C'entra eccome perchè la suddetta persona si sta rialzando e proprio ieri ha compiuto una impresa faraonica. E' partita da sola per Roma in aereo alle sei del mattino ed è ritornata la sera alle dieci per andare a sottoscrivere un contratto per una nuova collaborazione lavorativa. Il tutto muovendosi sempre con i mezzi pubblici (sempre da sola) in una città praticamente sconosciuta. Direte molti di voi...embè.....embè...c'è che la suddetta persona non ha praticamente mai viaggiato e non aveva mai affrontato tutto ciò vivendo sempre e soltanto nella sua città
E CHE INIZIO SIA...
Stampa la ricetta

giovedì 13 ottobre 2011

Scialatelli al limone con ricotta rosa

Ma che bella scoperta la pasta "scialatelli al limone". Una delizia da provare assolutamente se come me siete fissati con il limone in cucina. Una consistenza molto callosa che difficilmente scuoce e un retrogusto al limone fresco e invitante. Per non coprire troppo il sapore di questa pasta particolare mi sono inventata una ricetta semplicissima che ne ha esaltato ancora di più l'aroma. Ricotta rosata...

Ingredienti per due persone: 180 grammi di scialatelli al limone, 150 grammi di ricotta di pecora, un pomodoro medio, sale, pepe, basilico, mandorle pelate, olio extravergine d'oliva.
Procedimento: Mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Nel mentre date una sbollentata al pomodoro, spellatelo e tagliatelo a cubetti. Metà polpa frullatela con il basilico e un paio di mandorle pelate e unitela alla ricotta

Appena la pasta sarà al dente mantecate con la ricotta e servite decorando la pasta con il rimentente pomodoro (condito con un pizzico di sale e olio extravergine). Mio marito ha preferito spolverare una manciata di parmigliano grattugiato per dare alla pasta un sapore più deciso.

 
Stampa la ricetta

lunedì 10 ottobre 2011

Qualche scatto del compleanno di Aurora

Niente ricetta oggi. Così come fatto per Davide, vorrei rendere mia figlia Aurora protagonista per un giorno del mio blog dedicandole un post con le foto del suo primo compleanno. E per chi non l'avesse ancora capito...Aurora quanti anni hai...???

Il festeggiamento ha avuto inizio a pranzo a casa di mia mamma dove Aurora (Davide per lei) ha spento in assoluto la sua prima candelina in compagnia del bisnonno Angelo.
I festeggiamenti veri e propri si sono svolti la sera, in compagnia dei parenti e di pochi cari amici di famiglia...l'ambientazione...TRILLY
E siccome è un blog di cucina, vi faccio vedere cosa abbiamo servito ai nostri ospiti. Patatine e snack vari per iniziare....DAVIDE...non mangiare troppe noccioline....

Taboulè di verdure ...
Stecconi con mozzarelline, olive e pomodorini

Quartini di sfincione
Panini con porchetta
Gnocchetti sardi con pomodoro, pesto e verdure grigliate
Per i bimbi rosticceria varia e infine frutta di stagione (uva bianca e nera, fichi d'india, kiwi e melone)
Delle pietanze più interessanti seguiranno le ricette (taboulè, pasta e sfincione). Devo assolutamente ringraziare la mia amica Claudia che mi ha seguito passo passo nella realizzazione di tutto ciò andando materialmente a fare la spesa e cucinando tutto questo per me. Lei lo fa per lavoro, anzi se vi interessa una organizzatrice di feste fatevi avanti e contattatemi, ma ho adorato la sua generosità e disponibilità nel seguirmi passo passo (pur avendo due bimbe dell'età dei miei figli). Non ho dovuto pensare davvero a niente, soltanto a rilassarmi e godermi questo giorno ma la sua presenza forte e discreta l'ho sentita eccome sapendomi in ogni momento consigliare e guidare...GRAZIE !!! SEI UN PORTENTO
Torniamo alla festa. La mia pupetta in verità non stava affatto bene...in preda a una gastroenterite che le ha portato febbre e ..qualcos'altro, e il suo visino la dice lunga
Ehi ehi...mentre c'è chi sta male c'è chi se la spassa.... Davide ...Eli....!!!
Genitori priati...(orgogliosi)
Una dedica per la mia piccola...ho cantato con il karaoke la canzone Aurora del grande Eros...ma per par condicio il ritornello l'ho modificato così..."SARANNO SARANNO DAVIDE E AURORA...PER ME SARA' COSI'..."
Nica mia, com'è ABBATTUTA
Ed eccoci arrivati al momento della torta, una squisitissima devil a forma di uno...naturalmente


Foto ricordo con nonna Maria Vittoria...
...con nonna Marie e zio Danilo...
...con Alice, zio Francesco e zia Emilia...
...con Karin e Luigi...
Con Giuseppe, Pina e Gianni...
Con gli zii Carmela ed Ernesto...
Con Ina e Paolo...
Con Toti...
Con Nadia, Alessandro, Elisabetta e il piccolo Gabriele
e infine con la splendida (nessuno me ne voglia) Claudia, Dario, Gaia e Miriam...
Festa splendida, davvero...come splendida è la foto quì sotto, finalmente sorridente Aurora con tutti i regali ricevuti...
Stampa la ricetta

mercoledì 5 ottobre 2011

Dedicato ai piccoli: mezze pennette con verdure e bechamelle

Mamma mia che periodo, fra gastroenteriti e dentini che spuntano i miei figli non mi lasciano tregua, ed è proprio una ricetta per i nostri piccoli che oggi vi voglio lasciare, mi sono ispirata guardandola da qualche parte ma non ricordo dove. Ottimo modo per far mangiare le verdure a grandi e piccini.
Ingredienti per un bimbo: 50 grammi di pasta, una carota piccola, mezza zucchina genovese, 250 grammi di latte, una manciata molto generosa di parmigiano grattugiato, un pezzettino di burro, un cucchiaino di amido (oppure di farina di riso per gli intolleranti al glutine), un pizzico di sale. (facoltativo una manciata di pisellini primavera bolliti)

Procedimento: tagliate a rondelle le carote oppure a julienne e tagliate anche a julienne le zucchinette genovesi. Mettetele a rosolare brevemente con il pezzetto di burro, aggiungere il latte e fate cuocere per 10 minuti, molto dipende da quanto piccole avete tagliato le verdure. Al mio Davide piacciono molto le verdure e quindi le ho lasciate grossolane, ma se ai vostri cuccioli proprio non vanno giù potete ridurle al minimo. A cottura ultimata aggiungere il parmigiano grattugiato (i pisellini se previsti), il pizzico di farina per addensare e il pizzico di sale.
Amalgamare il condimento con la pasta già cotta in abbondante acqua salata e servite...a grandi e piccini....il mio come sempre...si è leccato i baffi che ancora non ha....
Stampa la ricetta