martedì 28 gennaio 2014

Pasta con pomodorini e patè di castagne e basilico

Gira e rigira... lo dico sempre io. Basta avere due pomodorini in frigo, un pacco di spaghetti in dispensa e un poco di fantasia e vengono piatti veramente niente male.... e come dicono Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, i tre giudici del famoso e da me seguito programma Masterchef, ...a volte la semplicità paga...


Ingredienti: 180 grammi di pasta, 80 grammi di pomodorini, mezza cipolla rossa di tropea,  olio extravergine d'oliva, sale, pepe, una spolverata di ricotta salata, un cucchiaio abbondante di pesto al basilico e castagne (acquistato on line) o comprato o fatto da noi (in questo caso una ventina di foglie di basilico, 10 castagne, 25 grammi di pinoli (o mandorle) e olio extravergine q.b.)
Procedimento: se non avete il pesto pronto preparatelo facendo bollire le castagne con tutta la buccia almeno mezz'ora, spellatele e sbriciolate la polpa. Unite il basilico, i pinoli, l'olio  e mixate brevemente fino a ottenere un pesto grossolano. Tenete da parte. In una padella abbastanza larga e capiente fate prima  dorare con olio extravergine d'oliva la cipolla rossa di tropea tagliata a fili, appena assume un bel colore brunito aggiungere un mestolo di acqua di cottura della pasta e fare stufare 10 minuti a fiamma dolce...deve diventare quasi trasparente. Aggiungete i pomodorini tagliati a filetti (che avrete prima sbollentato e spellato) e appena dopo un paio di minuti un cucchiaio abbondante di pesto. Sciogliere per bene aiutandosi con altra acqua di cottura ella pasta. Spegnete la fiamma e mantecate in padella la pasta con il condimento. Servite con una spolverata di ricotta salata.


Stampa la ricetta

mercoledì 22 gennaio 2014

Polpette di sarde alla palermitana

Polpette di sarde....alla palermitana! Specifico perchè esiste anche una versione catanese che non prevede l'aggiunta della salsa di pomodoro. Ottime entrambe le ricette ma solamente per chi ama sapori forti e decisi e soprattutto per chi ama le sarde. 

Ingredienti: 300 grammi di sarde pulite pulite che non deve esserci neanche una spina, 70 grammi circa di caciocavallo, 30 grammi circa di pangrattato, un uovo, una manciata di passoline e pinoli, foglie di menta, un pizzico di sale, un pizzico di pepe. Salsa di pomodoro fresca o in alternativa 600 ml di passata di pomodoro e un pezzetto di cipolla. Olio extravergine d'oliva
Ingredienti: Preparate una buona salsa di pomodoro e se non ne avete l'opportunità soffriggete un pezzetto di cipolla in olio e fate insaporire la passata di pomodoro comprata pronta (scusate se vi confesso che io proprio non riesco a mangiarla tranne in pochissimi casi tipo la salsa di ciliegino....). Nel frattempo impastate le sarde (sminuzzate con le mani) con l'uovo battuto, il caciocavallo grattugiato, il pangrattato, passoline, pinoli, sale, pepe e menta. Regolate la consistenza aggiungendo eventualmente formaggio caciocavallo. Cercate di ridurre il più possibile in poltiglia e mi raccomando di togliere dalle sarde quante più spine potete. Creare delle polpette e friggerle in olio extravergine d'oliva rosolandole per bene.  Scolarle dall'eccesso di olio e farle cuocere altri 15 minuti circa nella salsa di pomodoro insaporita con qualche foglia di menta. Il vostro piatto palermitano è pronto per essere gustato...e siccome la sicilia è una terra "forte" aspettatevi un gusto particolarmente deciso...
Se volete provare la versione catanese non dovete fare altro che ... non aggiungere la salsa di pomodoro e mangiarle semplicemente fritte. In questo caso si prestano anche come finger food!

P.S. 
Un collega di stanza, lo stesso che mi ha passato la ricetta degli gnocchi di melanzana, mi suggerisce di aggiungere nell'impasto la scorza grattuggiata di limone o arancia...e siccome di lui mi fido...la prossima volta proverò anche io questa piccola variante.
Stampa la ricetta

sabato 18 gennaio 2014

Aperifresco con caprino, cinghiale e ultracrema di noci e peperoncino

La pentola per cuocere la pasta è già sul fuoco ma l'acqua ancora non bolle...ho fame, o meglio ho le smanie....sono finite le patatine e le noccioline, finito tutto ciò che può essere usato per un aperitivo...o forse no! Apro il frigo...caprino, ultimo salamino di cinghiale e una crema di noci e peperoncino che mi fa l'occhiolino....è fatta...l'aperitivo lo preparo da me!
 
Ingredienti per otto aperifresco: un caprino, un salamino di cinghiale e un cucchiaino di ultracrema di peperoncino e noci comprata pronta o fatta da voi. In questo caso occorrono quattro/cinque noci, olio extravergine d'oliva e un peperoncino fresco.
Procedimento: Se non avete la crema pronta procedete frullando le noci con l'olio e il peperoncino pulito e privato dei semini interni. Tagliate a fettine il salamino e il caprino, spalmate sopra la crema e voilà.... un aperitivo 10 e lode!


Stampa la ricetta

domenica 12 gennaio 2014

Biscotti con nutella bianca

Avete presente i biscotti alla nutella, quelli che si realizzano con soltanto tre ingredienti? Quelli che ho chiamato tartufi alla nutella? In un annoiato pomeriggio ho voluto provare a sostituire la nutella con la nutella bianca (la crema di nocciole bianca). Il risultato è stato soddisfacente anche se a essere sincera preferisco la versione originale essendo questa un poco troppo dolce per i miei gusti....
 
Ingredienti: 180 grammi di nutella bianca, 160 grammi di farina bianca, 1 uovo.
Procedimento: Impastate tutti gli ingredienti insieme, formate delle palline schiacciate irregolari. Ponete su carta forno e infornare a 180 gradi per 10/15 minuti al massimo.

Visto la facilità di esecuzione...val la pena provare...
P.S. per Monica, Giuseppe e Antonio...domani non ve li porto in ufficio...semplicemente perchè non li ho fatti oggi!!
Stampa la ricetta

giovedì 2 gennaio 2014

Hummus di ceci

L'hummus di ceci, una ricetta cavallo di battaglia di mio cognato Danilo, sempre molto apprezzata e richiesta, e soprattutto molto semplice. E' una crema di origine mediorientale e viene servita come antipasto. L'unica difficoltà sta in realtà a trovare la pasta di sesamo (tahina). Da noi a Palermo è facile reperirla nei negozi etnici disseminati nel centro città.... eventualmente si può provare a cercarla nei grossi ipermercati. Non prepararla sarebbe un vero peccato...
 
Ingredienti: una scatola di ceci precotta, 2 cucchiai di pasta di sesamo, 1 limone spremuto (se vi piace anche due), un cucchiaio di cumino, 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva, uno spicchio di aglio piccolo
Procedimento: frullare tutto nel mixer fino a ottenere una crema omogenea. Servite accompagnando dei crostini di pane....


Stampa la ricetta