domenica 19 agosto 2018

Peperonata dell'orto

Esistono indubbiamente varie versioni di peperonata. Io stessa ne ho già pubblicata una versione che prevede, tra gli altri ingredienti, l'uso delle patate. Questa di cui vi parlo adesso mi è stata data da mia commare Karin ed è sicuramente, oltre che più leggera, molto semplice da realizzare. 

Ingredienti: due peperoni gialli, due pomodori rossi, mezza cipolla, una manciata di capperi, olive nere e bianche a piacere, 200 grammi circa di zucchina lunga, due cucchiai di 
zucchero e mezzo bicchiere di aceto bianco, olio extravergine, sale e pepe.
Procedimento: tagliare il peperone, pulirlo internamente e tagliarlo a strisce. Raschiare la zucchina e tagliarla a dadini, sbollentare il pomodoro, spellarlo e tagliarlo a pezzetti, affettare la cipolla sottilmente. Dopo avere preparato tutti gli ingredienti procediamo così: in un'ampia padella facciamo appassire la cipolla nell'olio e aggiungere il peperone, il pomodoro, la zucchina, i capperi e le olive. Aggiungere due bicchieri d'acqua, coprire e fare cuocere a fiamma dolce fino a che il peperone non sarà appassito. Se è il caso aggiungere un poco di acqua. A 10 minuti dalla fine aggiungete lo zucchero e l'aceto. A fine cottura regolate di sale, pepe e aggiungere qualche foglia di basilico. Guardate che colori...

Trasferite la peperonata in una ciotola e mangiatela solo quando è fredda. Si mantiene in frigo per tre giorni e anzi è anche più buona!! La ricetta originale di mia commare, che ringrazio, prevedeva l'uso della melanzana al posto della zucchina... l'ho sostituita per mancanza. Alla prossima ricetta... sono sicura vi stupirò!!


Stampa la ricetta

sabato 11 agosto 2018

Waffel salate (ricetta base)

In tanti mi avete chiesto la ricetta delle waffel salate, soprattutto dopo avere acquistato, sulla scorta dell'entusiasmo della ricetta delle waffel dolci, la piastra apposita. E senza tanti giri di parole eccola qua la ricetta super collaudata, sempre di Alessandra del blog Cose buone di Ale.

Ingredienti per 8 waffel: 200 grammi di farina, 50 grammi di amido, 2 uova, 3 vasetti di yogurt bianco intero, un cucchiaino di lievito in polvere per torte salate, 60 ml di olio di semi, sale. Per condire ho utilizzato del pomodoro, sale, olio extravergine d'oliva e olive nere ma naturalmente potete mettere ciò che volete. Mi riprometto di provare con salmone, avocado e rucola. 
Procedimento: Montate a neve gli albumi e tenete da parte. In un'altra ciotola frullare tutti gli ingredienti e aggiungere alla fine gli albumi montati a neve, molto delicatamente. Questo impasto, a differenza di quello dolce non necessita di riposo e quindi potete cuocere subito le waffel nella piastra ben calda. Io le ho cotte per circa cinque minuti.  Appena pronte condirle a piacere. 
Questa versione salata l'ho apprezzata particolarmente perchè molto utile per una cena estiva e fresca. Alla prossima...


Stampa la ricetta

sabato 4 agosto 2018

Waffel dolci

Pensavate fossi sparita? Avevate ragione!! Ma davanti una simile bontà non potevo non tornare a postare qualche ricetta nel mio blog. Merito di Alessandra Cosebuonediale! Posta ricette una più invitante dell'altra e mi ha fatto tornare la voglia di mettermi a sperimentare.
Ingredienti per 15 waffel dolci: 125 grammi di burro morbido, 175 grammi di zucchero, mezza bustina di lievito per dolci, 250 grammi di farina 00, 3 uova intere, succo e scorza di mezzo limone, un pizzico di sale, due cucchiaini di estratto di vaniglia, latte q.b. circa un bicchiere.
Procedimento: con le fruste montare il burro con lo zucchero, unire un uovo alla volta, poi il succo e la scorza del limone e l'estratto di vaniglia. In seguito unire la farina con il lievito e aggiungere un pizzico di sale e a poco a poco il latte fino a formare una pastella sostenuta. Fare riposare un'ora.  Scaldare la piastra per waffel (io l'ho acquistata alla lidl e mi  sono trovata benissimo. E' una piastra per due waffel alla volta). Porre due cucchiai abbondanti di pastella in ogni piastra e cuocere per circa cinque minuti. Le waffel sono pronte. Non rimane che condirle a piacere. In foto la vedete con gelato e panna e una spolverata di zucchero a velo!! 
P.S.
Ho già sperimentato anche la versione salata ma la posto la prossima volta!


Stampa la ricetta