venerdì 8 maggio 2020

Pane arabo in padella

La volete la ricetta del mio pane arabo cotto in padella? Praticamente, in casa, abbiamo smesso di comprare il pane, da quando abbiamo scoperto quanto è buono oltre che velocissimo da preparare. Si risolve la cena in mezz'ora!

Ingredienti: 500 grammi di farina 00 (io in realtà l'ho miscelata con la farina di tumminia quindi 200 tumminia e 300 doppio zero), tre cucchiai di olio extravergine d'oliva, 150 gr di acqua, 150 grammi di latte, un cucchiaino di sale e 4 grammi di lievito secco (disidratato)
Procedimento: unire l'acqua e il latte e riscaldare, sciogliere il sale, unire l'olio e infine le farine con il lievito. Impastare il tutto e lasciare riposare mezz'ora. Prendere l'impasto, dividerlo in sei palline che stenderete su una spianatoia infarinata. Non fatele troppo sottili altrimenti non si gonfiano. Cuocere in padella antiaderente doppio fondo da entrambi i lati.

Condire a piacimento con pomodoro e mozzarella, oppure ricotta fresca, olio e acciughe, oppure ancora con crudo appena affettato. La mia versione prevede salmone e pomodoro. Mancava la rucola e la robiola ma in tempo di quarantena mi posso pure accontentare... no?


lunedì 4 maggio 2020

Ciambelle e krapfen con lievito madre

Sono molti, moltissimi gli aspetti negativi di questa quarantena, ma volendo sempre vedere il bicchiere mezzo pieno, caratteristica che mi contraddistingue da sempre, ho ritrovato del tempo da dedicare in cucina e nuove ricette da provare. Il mio lievito madre non è mai stato meglio e mi ha regalato questa bellissima soddisfazione. La condivido per non perderla.
Ingredienti: 180 grammi di farina bianca, 180 grammi di farina manitoba, 105 grammi di lievito madre rinfescato, 100 grammi di zucchero (la ricetta originale ne prevedeva 75 ma secondo me ne va un poco di più), 250 di latte tiepido, un tuorlo d'uovo, 50 grammi di burro a pomata, scorza di limone e un pizzico di sale.

Procedimento: sciogliere il lievito madre con il latte tiepido e aggiungere, lavorando in planetaria, il tuorlo, il burro, lo zucchero, le farine, la scorza di limone e il pizzico di sale. Impastare per bene fino a incordatura. Lasciare riposare l'impasto un paio di ore oppure ponetelo in frigorifero per almeno dodici ore (ho scelto questa soluzione). Riprendete l'impasto, è un poco appiccicoso, quindi lavoratelo su un piano ben infarinato, stendetelo ad un centimetro di altezza, e con un coppapasta e una tazzina fate le ciambelle: la parte ricavata dal buco saranno le nostre krapfen. Ponete l'impasto sopra tanti dischetti di carta forno e lasciare lievitare altre 8 ore almeno. 
Trascorso il tempo necessario alla lievitazione friggiamo le nostre ciambelle e le krapfen in olio molto caldo ma a temperatura costante a 180° (utile il termometro da cucina) immergendole direttamente con la carta forno, questa si staccherà da sola appena entrerà in contatto con l'olio bollente. Passare le ciambelle in zucchero semolato e appena fredde, riempire le krapfen con crema o con nutella!
 

 E anche questa è andata! Per la ricetta mi sono fidata ciecamente del gruppo facebook Lievito naturale di pasta madre solida o licoli

venerdì 17 aprile 2020

Piadine (farina rimacinata)

Chi tra voi, in questo lungo periodo di quarantena, non ha messo le mani in pasta? Io sono una, tra le tante, che lo ha fatto e con risultati notevoli. Inoltre con pochissimo sforzo e poche materie prime. La prima ricetta che vi regalo è questa delle piadine con farina rimacinata e cotte in padella. Ottima alternativa se non si ha pane a disposizione e non si ha tempo per panificare....
Ingredienti per circa sei, otto piadine (dipende dalla grandezza che sceglierete di ottenere):
500 grammi di farina rimacinata, 250 grammi di acqua, un cucchiaino di strutto (in alternativa burro oppure olio di oliva), un pizzico di bicarbonato.
Procedimento: Impastare tutti gli ingredienti insieme, dentro un recipiente capiente, prima con una forchetta e poi con le mani.  Formare con l'impasto una palla liscia e omogenea che farete riposare soltanto mezz'ora. Pesare l'impasto, tagliare pezzetti di circa 80 grammi ciascuno, stenderli finemente con un mattarello. Finemente si ma non sottilissimi. Porre l'impasto in una padella rovente antiaderente (senza olio) e prima di girare la piadina attendete che si siano formate tante bolle in superficie.

Condite la piadina come più gradite. Quì la mia versione con crudo e stracchino! Sono rimasta assolutamente soddisfatta del risultato e in famiglia hanno gradito tantissimo!

Prossima ricetta, altro prodotto da forno, sempre super veloce e cotto in padella!