domenica 27 ottobre 2019

Torta Devil con crema chantilly e fragoline

Il 26 ottobre è il compleanno di mio figlio e puntuale come sempre mi domanda di spegnere le candeline sulla sua torta preferita: la devil. Questa torta l'ho già pubblicata in passato ma questa volta, non volendo mettere la solita sfoglia di ostia con una stampa, mi sono cimentata a decorarla con una crema chantilly addizionata con gelatina. Il risultato è quello che vedete in foto. Non sono una pasticcera e non ho mai frequentato nessun corso, quindi devo parecchio migliorare la parte estetica ma il sapore... quello era buonissimo!

Ingredienti per una teglia rettangolare 35*26 (20 persone) : 10 uova, 300 grammi di farina, 472 grammi di zucchero, 375 grammi di burro, 188 grammi di cacao, 200 ml di latte, 1 bustina e 1/2 di lievito per dolci, 7 grammi di bicarbonato. Per la farcitura: 1 litro di latte intero, sette tuorli, 280 grammi di zucchero, 90 grammi di amido, una bacca di vaniglia, 250 grammi di panna da montare, una bustina di stabilizzante per panna, 12 grammi di fogli di gelatina, due vaschette di fragoline.

Procedimento: lavorare il burro morbido con lo zucchero in planetaria con il gancio k, fino a ottenere una crema molto soffice. Aggiungere 1 uovo alla volta. Nel mentre a parte unire il cacao, la farina, la vanillina, il bicarbonato e il lievito setacciandoli per bene. Aggiungere quindi un poco di composto secco alternandolo con il latte. Infornare a 180 gradi per 55 minuti circa. Per la crema, mettete in infusione nel latte tiepido e per almeno un'ora la bacca di vaniglia privata dei semini. Questi ultimi vanno invece uniti ai tuorli e allo zucchero. Montare per bene con le fruste e appena diventa un composto spumoso aggiungere anche l'amido setacciato. Portare il latte a 82 gradi, togliere la bacca di vaniglia, e aggiungere in una volta il composto di uova, mescolare e tenere sempre la temperatura a circa 82 gradi. Se non avete un termometro da cucina mantenete le fiamma molto dolce per evitare che il composto cuocendosi troppo diventi una frittata! Fare addensare per bene mescolando spesso. Appena raggiunta la consistenza porre la crema in un contenitore molto freddo, io lo tengo nel freezer fino al suo utilizzo. Mettete in ammollo in acqua fredda la gelatina e montate la panna utilizzando lo stabilizzante. Prendente tre cucchiaiate generose di crema calda e aggiungete la gelatina ben strizzata. Appena la crema sarà ben fredda aggiungere metà della panna montata e la crema addizionata con la gelatina. Mescolate delicatamente ma con cura per amalgamare tutti gli ingredienti. 

Adesso non ci resta che assemblare la torta: tagliarla a metà, prelevare parte di torta interna che ci servirà per decorarla nei bordi, sbagnarla con acqua e zucchero, utilizzate metà della crema chantilly per farcirla dentro e distribuite le fragoline. Sovrapporre l'altra metà di torta, ricoprirla interamente con un velo di panna montata, anche i bordi dove faremo aderire le briciole di torta prelevate precedentemente. E adesso viene il bello: utilizzando un sac a poche con bocchetta non dentata fare con la crema rimasta tanti ciuffetti, preferibilmente della stessa grandezza... un'impresa! In se non è molto difficile perchè la crema è molto sostenuta e non si smonta ma naturalmente ci vuole molta pazienza e come sempre accade, quando si è quasi alla fine si comincia a prenderci la mano... Decorate come più vi piace... io ho utilizzato dei cioccolatini rocher e decorazioni di zucchero. 

domenica 6 ottobre 2019

Tiramisu' alle amarene e cioccolato bianco

Se c'è un abbinamento, per me, vincente è quello tra le amarene e il cioccolato bianco. Ho già pubblicato qualche torta con questa fusione di ingredienti ma questa volta mi sono inventata un tiramisù, semplice e veloce e soprattutto di facile riuscita.

Ingredienti: amarene Fabbri con lo sciroppo di conservazione, 300 grammi di savoiardi, 4 uova, 90 grammi di zucchero, 500 grammi di mascarpone, cioccolato bianco da grattugiare. 

Procedimento: (premetto che per preparare la crema non pastorizzo le uova. Ahimè, capisco sia il procedimento corretto ma ormai le uova che acquistiamo sono abbastanza controllate quindi mi affido completamente al produttore) separare i tuorli dagli albumi, con le fruste montare benissimo i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il mascarpone e mescolare per bene. Con le fruste ben pulite e asciutte montate  a neve ferma gli albumi, aggiungeteli delicatamente al composto preparato precedentemente. Inzuppate i savoiardi nello sciroppo di amarena diluito con  acqua e formare in una teglia uno strato, aggiungere metà della crema, grattugiare il cioccolato bianco, aggiungete anche delle amarene tagliate grossolanamente e rifare un altro strato di savoiardi e crema, terminando con il cioccolato grattugiato.

Porre in frigorifero almeno un paio di ore e prima di servirlo decorare con amarene intere.

P.S.
Io non amo i dolci con il liquore ma se a voi non dispiace il sapore potete aggiungere allo sciroppo di amarene e acqua anche una tazzina da caffè di Alchermes. 


mercoledì 2 ottobre 2019

Pancake al latte di cocco per il restyling del mio blog

Dal 2008, anno in cui ho aperto il mio blog, non avevo mai osato cambiare grafica e colori. Intanto perchè mi piaceva molto così com'era e poi forse per pigrizia, mancanza di tempo e anche e soprattutto mancanza di coraggio. Oggi la svolta... perchè a volte per i cambiamenti occorre agire d'istinto. E con il cambiamento appena effettuato mi è tornata la voglia di cucinare e sperimentare. Questa ricetta nasce dall'esigenza di smaltire il latte di cocco utilizzato per i muffin pubblicati qualche giorno fa. E devo dire che sono venuti fuori dei pancake fantastici!

Ingredienti per 6 pancake: 180 ml di latte di cocco, un uovo, un cucchiaio di zucchero di canna integrale (in sostituzione un cucchiaio di miele), 65 grammi di farina di riso, 40 grammi di farina di cocco, un pizzico di sale, un bicchiere scarso di latte, la punta di un cucchiaio di lievito per dolci e la punta di un cucchiaio di bicarbonato.
Procedimento: in una ciotola miscelare il latte di cocco, l'uovo, lo zucchero di canna e il pizzico di sale. Successivamente unire le farine con i lieviti e il latte, mescolare con un cucchiaio di legno. Verrà fuori una pastella un poco densa, vi mostro la foto: 

In una padella antiaderente ben calda e unta con burro porre delle cucchiaiate di composto e fare cuocere a fiamma media da entrambi i lati. 

Servire con quello che vi pare, gelato, sciroppo d'acero, frutta secca, mirtilli... oppure fate comne me: mangiateli senza nulla... sono buonissimi già così!
P.S.
Ma vi piace il restyling?


martedì 24 settembre 2019

Muffin al cocco e cioccolato

Questa ricetta semplicissima nasce dall'esigenza di rompere il ghiaccio. Si perchè tra me e i fornelli, forno, planetaria, lievito e altro si è formata una lastra di ghiaccio enorme. Complici, tra tante cose, i mille impegni di mamma, ma proprio perchè sono mamma i miei bimbi, ormai ragazzi, mi hanno chiesto a gran voce di cucinare nuovamente qualcosa di buono per loro. Così rovistando in un libro di ricette semplici ho scovato questi muffin al cocco e cioccolato. Non potevo non farli contenti.

Ingredienti per 10 muffin: 100 grammi di burro, 60 grammi di zucchero, 2 cucchiaini di estratto di vaniglia, 2 uova, 100 grammi di farina 00, 30 grammi di farina di cocco, un cucchiaino di lievito, 5 cucchiai di latte di cocco, cioccolato fondente in scaglie.
Procedimento: in planetaria montare lo zucchero con il burro e appena diventa spumoso unire un uovo alla volta. Aggiungere quindi la farina di cocco, la farina setacciata con il lievito, il latte di cocco e l'estratto di vaniglia e amalgamare con il gancio k. Aggiungere infine il cioccolato in scaglie, porre in stampini da muffin e infornare in forno preriscaldato a 180 ° per circa 30 minuti.  Una volta freddi spennellarli con cioccolato fuso e la farina di cocco. Cosa dirvi ancora? Vi prendete un te con me?