sabato 18 luglio 2009

Pane arabo con pasta madre e insalata di tonno e lattuga in salsa rosa

SEMPLICEMENTE FAVOLOSO
Questo pane arabo è una meraviglia e voglio dedicarlo alla mia suocerina che per tanto tempo ne ha cercato la ricetta...penso sia questo e spero di poterlo mangiare insieme come promesso!
La ricetta l'ho pescata da Kitty's kitchen e subito stampata e realizzata. Vorrei anche io dire che per la ricetta originale dobbiamo ringraziare Solidea del blog A spasso con...Mettiamo in chiaro che a impastare il tutto è stato mio marito mentre io ero a lavorare, la sera prima gli avevo lasciato la ricetta stampata con tutti gli appunti del caso, rinfresco della pasta madre compreso...e bravo!!!
La ricetta di questo pane, a proposito, non prevede il rinfresco della pm ed è per questo motivo che oltre che ottimo di sapore è anche molto pratico...

Per gli ingredienti e il procedimento ricopio dal post di Elisa. Ho seguito tutto alla lettera dimezzando soltanto le dosi.
600 g manitoba, 300 ml acqua, 200 g. lievito madre, preso dal frigo senza rinfrescarlo (sostituibile con 20 g. lievito di birra fresco), 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero semolato, 1 cucchiaio di olio evo per penellare la ciotola, farina di semola di grano duro per spolverare le pagnottelle.
Formare una fontana con la farina e mettere al centro l'acqua con i lievito madre a pezzi e lozucchero impastare incorporando farina. Unire il sale e lavorare bene per 10 minuti fino ad ottenere un impasto elastico formare una sfera e metterla in una ciotola a bordi alti spennellata d'olio, coprire con la pellicola ed un panno lasciar riposare per 3 ore. Dividere l'impasto in sei parti e stenderle come si fa per la pizza, con l'aiuto di un mattarello. Io ho preferito dargli una forma più allungata che rotonda. In una teglia con corta forno sistemare gli impasti e cospargerle con la semola, coprire con carta forno bagnata e strizzata e lasciar lievitare per 2 ore.


Infornare al forno a massima potenza per 10 minuti fino non farli dorare troppo, devono rimanere piuttosto bianchi. I miei in dieci minuti si sono dorati un poco di più ma li preferisco così.

E adesso un suggerimento per la consumazione del pane arabo che ricordiamolo, per via della sua sacca interna, è usato per il kepab: l'abbiamo farcito con un'insalata di petti di pollo bolliti in acqua salata, tagliati a striscioline e conditi con lattuga e salsa rosa...una bontà infinita...mi sa che lo farò davvero molto spesso, l'odore che ha lasciato in casa al momento della cottura è rimasto fino a tarda sera!!!

Stampa la ricetta

22 commenti:

manu e silvia ha detto...

Ciao! bravissima! è davvero perfetto! e poi così farcito...uno spettacolo per occhi e gola!!
un bacione

Federica ha detto...

Hai già detto tu FAVOLOSO!! ti credo eccome!!! meraviglioso!!

ღ Sara ღ ha detto...

fantasticisssimo!! me lo immagino con la Nutella xD

NUVOLETTA ha detto...

Adoro il pane, poi questi panini sono molto invitanti!

Dida70 ha detto...

bellissimo Elena, lo proverò e poi con quella farcitura golosa!
un abbraccio
dida

andrea matranga ha detto...

Brava. amo il la cucina Araba, con tutte le loro spezie e la mestria nel saperle gestire.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

elena è un abbinamento perfetto il pane arabo è venuto una meraviglia e questa insalatina....che buono!!!!

manu e silvia ha detto...

Ciao, abbiamo lanciato una nuova raccolta, ma fresca fresca di stagione.
Sappiamo che tu puoi già partecipare e volevamo invitarti a farlo.
Ci contiamo, un bacione.

alessandra ha detto...

Ma anche questo pane che bello! Fa una voglia..... Baci Alessandra

ABBI FIDUCIA NEL SIGNORE ha detto...

e' bello e mi piace, ma il lievito di birra va messo per forza? Mi sembra un po' troppo , fammi sapere grazie Annamaria

Mary ha detto...

Elena che buono e ben riuscito!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Ciao elena! Dopo il tuo commento in cui mi avevi accennato che ti eri cimentata nella preparazione di questo pane ero proprio curiosa di vedere il risultato ottenuto e ti faccio i complimenti perchè è proprio una meraviglia! Il ripieno di insalata di tonno mi piace particolarmente rende questi panini adatti per l'estate.

Elisakitty's Kitchen ha detto...

ah! Dopo il commento di annamaria mi sono resa conto che non era chiara la lista degli ingredienti della ricetta, in particolare il lievito di birra che ho aggiunto tra parentesi era chiaramente in alternativa a quello con il lievito madre. Ora ho corretto la ricetta aggiungendo una "o" nelle parentesi, consiglio anche a te di fare la modifica per non generare equivoci

Mirtilla ha detto...

che meraviglia!!!

la mamma ha detto...

Elena, sei diventata una vera esperta, spettacolare! Questo è il pane che piace a me perche' è senza mollica. Bravissima

unika ha detto...

ti è venuto spettacolare questo pane...un bacio
Annamaria

Gunther ha detto...

ma che brava pane ti è venuto benissimo, complimenti e che ripieno!!

Simo ha detto...

Lo voglio fare anch'io, sisisi!!!!!!!
E' favoloso !!!!!

minnie ha detto...

Questo pane arabo ti è venuto proprio una meraviglia.
Io con gli impasti non ho molta pazienza ma al rientro dalle vacanze credo proprio che mi regalerò un bell'aiutino chissà mai che mi ci metta anch'io a panificare!!!
Bravissima!!!!
^________^

Serena@TentarNonNuoce ha detto...

Ciao Elena, avevo visto anche la tua ricetta, per puro caso ho provato prima l'altra, e il pane è venuto proprio come volevo io. Il pane noi lo mangiamo come accompagnamento, il mio compagno non sarebbe stato molto felice di vedere che dentro... era vuoto :D e come ho detto, io volevo replicare il pane che ho preso più volte alla coop :) non so come mai la tasca non sia venuta ma va bene così :) ho tolto la verifica di parole, lo so che era una scocciatura... ma io mi ero rotta le scatole di cancellare commenti-spam!!!

Cri LS ha detto...

Di tanto in tanto faccio la tua ricetta. Tanto al mio marito come a me piace tantissimo. Grazie!

Innamorati in cucina ha detto...

Ciao, abbiamo seguito la tua ricetta e questo è il risultato:
http://blog.giallozafferano.it/ricetteconamore/pane-arabo-con-esubero-di-pasta-madre/
Grazie!