mercoledì 29 maggio 2019

Spaghetti con crema di peperoni e patate

Come gli animali che in primavera si svegliano da un lungo letargo, così io do vita ancora una volta, con fatica, al mio blog. Abbandonato solo perchè la vita familiare da settembre a maggio è concentrata esclusivamente ai figli e tendo a mettere da parte me stessa e le mie passioni. Giusto o sbagliato che sia, provo ancora una volta a ricominciare da quì: una versione di spaghetti con crema di peperoni alternativa a quella già pubblicata, più delicata ma ugualmente appetitosa!

Ingredienti: 300 grammi di spaghetti, due peperoni gialli medio piccoli, due pomodori rossi, mezza cipolla, una patata media, una manciata di capperi, olive nere e bianche a piacere, 200 grammi circa di zucchina lunga, sale, pepe e olio extravergine d'oliva.
Procedimento: tagliare il peperone, pulirlo internamente e tagliarlo a strisce. Raschiare la zucchina e tagliarla a dadini, sbollentare il pomodoro, spellarlo e tagliarlo a pezzetti, affettare la cipolla sottilmente, pelare la patata e tagliarla a dadini. Dopo avere preparato tutti gli ingredienti procediamo così: in un'ampia padella facciamo appassire la cipolla nell'olio e aggiungere il peperone, il pomodoro, la zucchina, i capperi, la patata e le olive. Aggiungere due bicchieri d'acqua, coprire e fare cuocere a fiamma dolce fino a che il peperone non sarà appassito. Il condimento non deve essere totalmente privo di acqua perchè va frullato con un frullatore a immersione. Regolare di sale, pepe e olio extravergine d'oliva. Cuocere gli spaghetti, scolarli al dente e mantecarli con la crema. Guarnire con olive e basilico.

Devo dire un grazie a una persona speciale, spesso presente nelle mie ricette, che mi ha ridato, inconsapevolmente, la voglia di riprendere il mano il mio blog! Questa persona è il mio collega Antonio che ha creato a sua volta un blog interessantissimo e davvero originale che non posso non segnalarvi: CineRicette. Nel suo blog presenta delle ricette di cucina tratte da film che maggiormente lo hanno colpito e quindi amore per il cinema e per il cibo: come resistere?
Alla prossima!
Stampa la ricetta