domenica 27 ottobre 2013

Devil con panna per il sesto compleanno di Davide

Anche questo giorno tanto atteso è arrivato, il giorno del sesto compleanno di Davide che cresce sempre più velocemente mentre io vorrei egoisticamente fermare il tempo e tenerlo sempre quello splendido bambino ingenuo e dolcissimo che è...non si può lo so... Mi ha chiesto una torta al cioccolato con il suo eroe del momento Super Mario. Vi lascio quindi la ricetta della Devil con panna che ho realizzato per lui
 
 
Ingredienti per una teglia rettangolare 35*26: 10 uova, 300 grammi di farina, 472 grammi di zucchero, 375 grammi di burro, 188 grammi di cacao, 200 ml di latte, 1 bustina e 1/2 di lievito per dolci, 7 grammi di bicarbonato. Per la farcitura: 400 grammi di panna da montare, 100 grammi di crema pasticcera aromatizzata alla cannella. Una stampa di ostia, codette colorate e una mistura di miele e glucosio per fissare l'ostia (oppure comprate il prodotto adatto nei negozi per dolci)
Procedimento: lavorare il burro morbido con lo zucchero in planetaria con il gancio k, fino a ottenere una crema molto soffice. Aggiungere 1 uovo alla volta. Nel mentre a parte unire il cacao, la farina, la vanillina, il bicarbonato e il lievito setacciandoli per bene. Aggiungere quindi un poco di composto secco alternandolo con il latte. Infornare a 180 gradi per 55 minuti circa. Nel mentre montare la panna e fare una crema pasticcera aromatizzata alla cannella. Appena la crema è fredda incorporarla delicatamente alla panna e tenere da parte. Sformate la torta quando è fredda, porla su una piattella per dolci, tagliatela a metà, togliere un poco di pan di spagna interno che servirà per le briciole esterne, sbagnate l'interno con mezzo bicchere di acqua e due cucchiai di sciroppo ai frutti di bosco oppure con liquore che a me non piace perchè astemia, e poi penso che in una torta che mangeranno i bimbi il liquore proprio non va! Farcitela con metà della panna aromatizzata. Risovrapponete la metà tolta. Applicate l'ostia spalmando per bene la miscela tiepida di glucosio e miele, prima sul retro e una volta applicata alla torta spalmate per bene anche il sopra.

Applicate adesso la panna tutt'attorno alla torta e decorate con le briciole del pan di spagna tolto precedentemente e codette colorate.
 
 
Adesso qualche scatto della serata, trascorsa serenamente in famiglia e con i migliori amici di Davide...


Momento dei regali...


E momento della torta...che bello sentire Davide esclamare "mamma sei stata bravissima...è come la volevo io"... ero stanca (come si vede dalla foto) per aver pensato davvero a tutto...ma questa e tante altre dolci frasi che mi ha detto il mio bimbo mi hanno risollevato...



Brindisi con papà...per concludere una bella serata....

Stampa la ricetta

venerdì 18 ottobre 2013

Joulutorttu (ricetta natalizia finlandese)

Passando da quà sono arrivata quà...no, non sto facendo l'oca... solo farvi vedere come sono giunta a questa ricetta semplicissima, disarmante direi, ma buona buona buona. Dedicata a chi ha bimbi e a chi vuole fare una bella figura con poco...che aspettate? Prendete nota e divertitevi.
 
Ingredienti: un rotolo di pasta sfoglia pronta preferibilmente quadrata, marmellata di prugne ben compatta, un uovo per spennellare e zucchero a velo per decorare!
Procedimento: Tagliate la pasta sfoglia con un taglierino sagomato in tanti quadrati di circa sette cm per lato. Ponete al centro un cucchiaino di marmellata e....guardate quì come come piegare a forma di girandolina... è molto semplice non preoccupatevi, c'è una bella immagine esplicativa... io non ho avuto tempo di fotografare questo passaggio.
Spennellate con uovo battuto, ponete le stelline su carta forno e infornate a 220 gradi per circa 10 minuti e comunque fino a doratura.

Fate raffreddare completamente prima di prenderle e spolverate con zucchero a velo...Vi piacciono? A me hanno conquistato e non vi dico i bimbi....

Curiosità: queste allegre girandole di sfoglia sono un dolcetto natalizio tipico finlandese (che poi joulutorttu dovrebbe essere la traduzione proprio di "dolcetto natalizio") e il ripieno previsto è con marmellata di prugne. Nulla vieta di prepararle con un goloso ripieno di crema di nocciole! Ancora una volta ringrazio le ragazze di Little kitchen world per aver condiviso con noi questa ricetta
Stampa la ricetta

mercoledì 16 ottobre 2013

Caponata di mele

Un'altra "chiaccherata in corridoio" con una collega mi ha riportato in mente una ricetta che avevo in archivio e che non avevo ancora pubblicato...malgrado fosse geniale e deliziosa... Deliziosa come le mele che ne sono l'ingrediente principale. Sto parlando della caponata di mele, interessante e più leggera variante della più famosa caponata di melanzane. Adesso non storcete il muso cari amici palermitani e non datemi dell'eretica...val  la pena veramente di provare.

Ingredienti: quattro mele (la qualità è indifferente), una cipolla media, 1 etto di olive verdi siciliane, una costa di sedano, 40 grammi di capperi, l'equivalente di una lattina di polpa di pomodoro fresca (come ben sapete per ottenerla io grattugio il pomodoro fresco, ma se non avete la possibilità utilizzate la polpa di pomodoro pronta). Olio extravergine d'oliva, sale, un cucchiaio di zucchero e mezzo bicchiere scarso di aceto di vino bianco.
Procedimento: affettate la cipolla a fili e fatela rosolare a fiamma dolce in olio di oliva q.b., la quantità necessaria a rosolarla, non eccedete quindi con l'olio. Nel frattempo pulite la mela, togliete quindi la buccia,  e tagliatela a cubetti, snocciolate le olive bianche, tagliate il sedano a pezzetti grossolani, grattugiate il pomodoro pelato, sciacquate i capperi se sono sotto sale. Appena la cipolla sarà pronta aggiungete tutti gli ingredienti preparati a eccezione delle mele. Fate cuocere sempre a fiamma dolce per circa 10 minuti regolando di sale. Spegnere la fiamma, unire le mele e aggiungete anche il vino e lo zucchero per creare l'agrodolce. Fate raffredare prima di servire.... mescolando delicatamente di tanto in tanto. Le mele si ammorbidiranno e raggiungeranno la giusta consistenza. Ne dure ne "sfatte"

Per questa ricetta devo ringraziare mia cugina Patrizia che me l'ha "passata" facendomi scoprire una assoluta delizia e se volete un'idea per servire, create con la pasta sfoglia una bella mela che cuocerete semplicemente al forno, e decorate la vostra caponata di mele.

Stampa la ricetta

giovedì 10 ottobre 2013

Pollo con mele, patate e funghi ...e una bella scoperta, anzi tre!

Un blog che è una bella scoperta....una ricetta che è una bella scoperta...una collega che è una bella scoperta!!! E tutto grazie al piacere di scambiare due chiacchere sul buon cibo...Succede così, per caso, che qualcuno in ufficio mi ferma nei corridoi per farmi i complimenti per il blog, da una chiacchera nasce un buon feeling con una collega magari vista prima di allora soltanto di sfuggita... e parla parla si arrivano a conoscere anche nuovi blog. Little Kitchen World è per l'appunto l'ultima mia scoperta ed è un blog gestito da due ragazze in gamba, Daniela e Carlotta, italiane trapiantate in svizzera. La ricetta che vi propongo, prettamente autunnale, è semplicissima (come la maggior parte delle loro ricette essendo rivolte principalemte ai bambini) ed ha avuto il successo sperato in cucina...che dire....prendete carta e penna e trascrivetela.
 
Ingredienti per tre adulti: 500/600 grammi di sovracosce di pollo (o scottadito), una bella mela, 300 grammi di funghi champignon, tre patate medie, olio extravergine d'oliva, uno spicchio d'aglio, un quarto di bicchiere di vino bianco dolce, prezzemolo, sale.
Procedimento: Pelare le patate e tagliarle a tocchetti, pulire i funghi e affettateli finemente, pulite la mela (io ho lasciato la buccia ma l'ho lavata benissimo) e tagliatela a tocchetti. In una padella molto ampia fate scaldare due cucchiai di olio con l'aglio che toglierete appena riscaldato. Fate saltare per bene e da entrambi i lati il pollo sfumando con il vino bianco. Appena ben rosolato aggiungere le mele, le patate e i funghi, allungare con mezzo bicchiere d'acqua, regolate di sale e coprite. Cuocete per circa venti minuti rigirando il tutto di tanto in tanto. Io per addensare il brodino che si formerà ho aggiunto a fine cottura un cucchiaio di fecola di patate... Salare e servite con del prezzemolo tritato... e per i più grandi anche una spolverata di pepe.
 
Trucchetto per i più piccini. Non che abbia problemi a fare mangiare i miei due bimbi ma a loro ho servito il pollo schiacciando con la forchetta le patate e la mela e allungando con l'acqua di cottura creando una purea veramente deliziosa da stendere sopra il pollo...mio figlio si sta ancora leccando i baffi...che non ha!

Alla prossima ricetta e grazie Roberta per avermi fatto scoprire un Little Kitchen World
Stampa la ricetta

lunedì 7 ottobre 2013

Insalata di riso basmati con patè di melanzana e olive (vegetariana)

...e siccome mi avanzava del patè di melanzana della scorsa ricetta....(ma dico, si può iniziare un post così?) ho cercato di utilizzarlo per dare, a una semplicissima insalata di riso vegetariana, un tocco in più...

Ingredienti per due: 170 grammi di riso basmati ( lo so che non si utilizza in questo modo ma a me piace il profumo che emana questo riso) 30 grammi di pisellini primavera bolliti, falde di mezzo peperone grigliato e spellato oppure sott'olio, una decina di olive verdi denocciolate e tagliate a rondelle, mezza zucchina genovese tagliata a rondelle e cotta a vapore, sale, pepe, foglie di basilico tritate, due cucchiai di ultrapatè alle melanzane e olive (per farlo da voi)

Procedimento: fin troppo elementare...cuocete il riso in acqua salata, scolate al dente, condite con tutti gli ingredienti su indicati, mantecate con il patè e servite preferibilmente dopo un paio di ore, in maniera che tutti gli ingredienti diano sapore al riso che intanto avrà raggiunto la temperatura ideale....io non ho aggiunto  olio extravergine perchè contenuto nel patè...


Stampa la ricetta

venerdì 4 ottobre 2013

Fusilli integrali con tonno e ultrapatè di olive verdi e melanzana

Chi mi legge sa che non disdegno collaborare con note aziende di prodotti alimentari e al di la della sterile polemica di chi si schiera per il "fai bene viva la libertà" e chi invece pensa che sia un "vendersi per una manciata di prodotti" posso affermare che, grazie a queste collaborazioni, mi è stata data l'opportunità di provare dei prodotti che magari non facilmente posso reperire sul mercato o che altrimenti mai avrei comprato perchè ritenuti non di uso quotidiano. In questa ricetta ho potuto sperimentare i "fusilloni" di gragnano ma soprattutto l'ultrapatè di olive verdi e  melanzana.
Ingredienti per due: 180 grammi di fusilloni integrali di Gragnano (o altra pasta integrale), una scatoletta di tonno da 80 grammi scolata dell'olio, due cucchiai abbondanti di ultrapatè (oppure 12 olive verdi denocciolate, una melanzana piccola/media, foglie di basilico), uno spicchio d'aglio, olio extravergine d'oliva, prezzemolo tritato, un quarto di bicchiere di vino bianco dolce, sale e pepe...
 
Procedimento: In una padella ampia mettete a scaldare l'olio extravergine con uno spicchio d'aglio che toglierete appena si colora un poco. Unite il tonno sbriciolato con una forchetta e sfumate con il vino. Dopo un paio di minuti spegnete la fiamma e aggiungete il patè di olive e melanzane. Se volete farlo da voi procedete così: denocciolate le olive verdi e tritatele con un coltello. Nel mentre tagliate la melanzana in due nel senso della lunghezza, ponete in forno caldo a 220 gradi per circa venti minuti. Appena ben appassita prelevate la polpa e frullatela con le foglie di basilico, un goccio di olio extravergine, sale, pepe. Unite quindi le olive precedentemente tritate a mano (fate attenzione a questo passaggio altrimenti diventa una crema e non più un patè). Scolate la pasta al dente e mantecate con il condimento. Servite con una spolvetata abbondante di prezzemolo.
Ottima...


Stampa la ricetta