sabato 25 dicembre 2010

Babbo Natale...amico mio (swap e regali tra blogger)

Adesso che scrivo il Natale è trascorso, siamo quasi a S. Stefano e rivedo con piacere le foto di questi giorni. Non ho dubbi, adesso che ho due figli uno dei quali "capisce bene l'arrivo del Natale e soprattutto...di Babbo Natale...Il Natale è più bello! Ha avuto la fortuna di incontrarlo tre volte!!!Sfacciato com'è Davide non ha perso tempo per farsi fotografare...Questo Babbo Natale l'ha incontrato il giorno della sua recita...

Mentre questo Babbo Natale l'ha incontrato a casa di mia madrina la sera del 24...Un grazie a Massimo che ha contribuito a realizzare un sogno

Il giorno di Natale invece Davide ha incontrato Babbo Natale a casa sua dove ho trascorso serenamente il Natale con mia suocera, la famiglia di mia cognata Erina e mio cognato Danilo...alias Santa Claus ih ih ih...ormai alla sua seconda interpretaZIOne...grazie zio che rendi sempre felici i tuoi nipoti, l'anno scorso due, quest'anno incredibilmente quattro...l'anno prossimo....per me possiamo rimanere a quota quattro ah ah ah...
Gli ha aperto la porta proprio Davide...Guardatelo come lo vuole accarezzare ...

...e baciare...

Ciao ciao Babbo Natale...amico mio... torna presto!

In questi mesi ho avuto modo di rafforzare la mia webamicizia con Mika...Questa estate ci ha visto entrambe aspettare i nostri pargoli, io Aurora detta pupetta...ormai la conoscete bene...

...e lei il suo Christian, nato pochi giorni fa. Subito dopo la nascita di Aurora Mika mi ha fatto un regalo graditissimo, ricevuto via posta, un completino rosso Natale e una bavetta ricamata da lei.. presto ricambierò con sincero affetto

Altro regalo ricevuto per pupetta da Maria una foodblogger - amica - nonchè collega...(meglio conosciuta come Memmea) è questa tutina rosso Natale. Lei...essendo palermitana come me me l'ha portata a casa e così ho avuto modo di conoscere suo figlio Giacomo e suo marito, una famiglia preziosa dal cuore d'oro...Memmea, grazie anche a te...

Passiamo infine al pacco ricevuto per lo swap organizzato da Annamaria. Sono stata abbinata a Nonna Sole (Solema) e questo è quello che mi ha spedito dal lontano Friuli... Grazie mille, non vedo l'ora diassaggiare tutto...

Buon Natale a tutti voi e buon proseguimento di feste!!!

Stampa la ricetta

martedì 21 dicembre 2010

Il "brociolone" palermitano (falsomagro)

E' praticamente mezzanotte e tutti dormono...che bello, finalmente qualche minuto per me, giusto qualche perchè ho sonno anche io. Certo...è una fatica portare avanti due figli ma...la soddisfazione è tanta...guardate che belli! Domani (oggi per quando leggerete voi) il mio ometto avrà la sua prima recita di Natale. Spigliato com'è l'hanno scelto per fare il pastorello, chissà se invece non piangerà tutto il tempo. Io sicuramente piangerò a dirotto...mi commuovo facilmente quando vedo che Davide cresce!

Passiamo alla ricetta, tipica palermitana. Si presta bene come secondo piatto da portare a Natale sulle vostre tavole.
Ingredienti per tre: una fetta di vitellone da 500 grammi (unica fetta), due cipolle, una manciata di pangrattato, una manciata di passoline e pinoli e ritagli di salumi in proporzione variabile (provoletta, salame, mortadella e prosciutto cotto tutto tagliato a dadini). Olio, sale, pepe e vino bianco per sfumare. Se volete possiamo cuocerlo in pomodoro e piselli (tipico) oppure solo con piselli

In una padella fare soffriggere/stufare in olio extravergine d'oliva una cipolla tagliata a fili. A fiamma moderata aggiungere poi il pangrattato, farlo tostare un poco e spegnere. Aggiungere passoline, pinoli...

Appena il composto si fredda aggiungere i ritagli di salumi e formaggi.

Porre il tutto sulla fetta di carne, salare e pepare, ripiegare i bordi più lunghi e poi arrotolare la carne su se stessa per bene. Io in effetti ho messo troppo ripieno...Mettetene meno che si chiude meglio.

Aiutatevi a chiudere il tutto con la retina adatta fornita sempre dai macellai.

In un tegame o padella fare stufare l'altra cipolla, tagliata a fili, unire la carne, sfumare con vino bianco. A questo punto, se lo volete cuocere in bianco coprire per metà con acqua e dado e fate cuocere a fiamma moderata per 30 minuti, rigirando di tanto in tanto. Aggiungere 10 minuti prima i pisellini primavera surgelati. Se lo volete con il sugo, aggiungete all'acqua anche una scatola di pelato e infine sempre i piselli. Appena pronto togliete la retina e tagliate a fette...Io la foto finale non l'ho perchè allattavo Aurora al seno ma vi mostro l'interno...il resto...immaginatelo voi...compreso il sapore che è delizioso!!!

Stampa la ricetta

sabato 11 dicembre 2010

Fagottini di pollo con peperoni arlecchino dello chef Saverio D'Anna

Sempre di corsa...uff uff, come faccio in questo periodo proprio non so...una faticaccia...è per questo che sarò breve e telegrafica ma volevo condividere con voi una ricetta di mio cugino davvero molto molto carina e gustosa. Per due persone occorrono due fette di petti di pollo da cui ricavare quattro fettine più piccole, due peperoni piccoli meglio tre (rosso, verde e giallo), un bicchiere di vino bianco, granella di pistacchi, olio extravergine d'oliva e aromi.
Procedimento: ricavare dai petti di pollo delle fettine più piccole, batterle un poco se troppo spesse, salare, pepare, mettere gli aromi (origano e rosmarino principalmente). Io alla ricetta originale ho aggiunto anche due fettine di pancetta. Spolverare con la granella di pistacchi e arrotolare a involtino (vedete il video in coda al post)

Farsi aiutare dall'onnipresente figlio di tre anni a ridurre il peperone in dadolata e farlo saltare in una padella antiaderente con un goccio di olio. Unire i fagottini di pollo, fare evaporare il bicchiere di vino bianco, coprire e cuocere per un quarto d'ora. Dipende chiaramente da quanto grossi vi sono riusciti gli involtini

Servire in un bel piatto di plastica, molto molto utile la sera per non impazzire a fare i piatti con il sempre onnipresente figlio di tre anni...

Un consiglio...guardate il video della ricetta quì sotto...magari nella fretta ho dimenticato qualche cosa!!!!!

Stampa la ricetta

giovedì 2 dicembre 2010

Quegli stravaganti Biscotti di Maionese dell'Arabafelice!

Mentre come d'abitudine scorro il mio blog roll, il titolo di un post mi fa sgranare gli occhi... Biscotti di maionese... carini penso, saranno snack salati da offrire nei buffet... entro quindi nel blog di Stefy (che per inciso la adoro) e gli occhi si sgranano ancora di più! Ma non sono salati...sono dei veri e propri biscotti dolci!!! Maionese??? So che all'Araba più famosa del web piace giocare al piccolo chimico ma questa poi. Leggo l'esilarante post tutto d'un fiato e non perdo un attimo di tempo: DEVO ASSOLUTAMENTE PROVARLI! D'altra parte mi fido ciecamente di lei!

Seguendo alla lettera le istruzioni e il procedimento amalgamo nella planetaria con la frusta 100 grammi di burro freddo tagliato a pezzetti con 40 grammi di zucchero. E fin quì tutto ok. Appena si è formata una bella spuma, lontano dagli occhi di mio marito (che mi avrebbe presa per pazza) verso nella ciotola anche 100 grammi di maionese fredda e mescolo questa volta con una spatolina di legno delicatamente... Mah...osservo come l'impasto faccia davvero puzza di maionese ma fiduciosa continuo ad aggiungere la farina. In totale 270 grammi aggiunti però a poco a poco e mescolando sempre delicatamente con la spatolina di legno...la puzza di maionese è sempre molto forte...mah! Verrà fuori un bel panetto morbido ma non appiccicoso

Non mi rimane che mettere l'impasto in frigo per mezz'ora, foderare una placca da forno con carta forno, preriscaldarlo a 190 ° e dopo la mezz'ora formare dei biscottini. Anche quì ho seguito le sue istruzioni. Ho formato delle palline e schiacciato delicatamente con i rebbi della forchetta, passati nello zucchero, tenuti in freezer per cinque minuti e infornati venti minuti circa. Non vi dico le mani come mi puzzavano di maionese...bleah! Ma Lei non può deludermi...sono fiduciosa...

Li sforno, li lascio raffreddare e con una certa riluttanza assaggio.....MAGNIFICI... nella consistenza e nel sapore...e il tanfo di maionese...sparito. NON AVEVO DUBBI. La soddisfazione più bella? vedere mio marito mangiarli gustosamente, non accorgersi di nulla e confessargli che i biscotti sono fatti con la maionese!!! Miticaaaa! Anche nelle foto non ho esitato a rubarle l'idea del nastrino :-) Non vi ho ancora convinto a provare? Correte a leggere il suo convincente post e vi ritroverete in men che non si dica come me a impastar biscotti

Da biscotto a biscotto...ecco la foto del mio biscottino che lievita grazie al latte di mamma ;-)

Stampa la ricetta