domenica 27 novembre 2011

My Christmas Cookies

Il Natale a piccoli passi si avvicina, non lo sentite? Non lo vedete? La città si veste a festa, soprattutto i negozi devo dire, mille piccole luci invadono vetrine e strade, l'aria poi è diversa...non so...da quando ho avuto i miei bimbi il Natale è tornato ad avere un senso, un gusto particolare che onestamente avevo perso tra mangiate, giocate e diciamolo pure scontri tra parenti, chi ti invita a destra, chi ti invita a sinistra e chi....non ti invita affatto. Un ricordo lontano, adesso la magia è tornata...e già penso ai visi smarriti ed entusiasti di Davide, Luca, Dario e adesso anche di Aurora quando sentiranno bussare alla porta di casa e vedranno arrivare Babbo Natale con tanti doni per loro.  E io penso che quel giorno donerò ai miei commensali questo delizioso fermaposto...

Così come penso ornerò il mio albero di Natale con i MY CHRISTMAS COOKIES...

Idea originalissima questo stampo della Silikomart per fare appunto dei nostri biscotti dei fermaposto oppure dei decori per l'albero e per la nostra casa

Ricetta e procedimento per 9 biscotti "gingerbread": impastare 250 gr di farina con 100 gr di zucchero, 1 cucchiaio di cacao zuccherato, 100 gr di burro ammorbidito, 1 bustina di vanillina, 1 uovo e un poco di latte…se il composto risulta troppo morbido, unite poca farina fin quando lo impasterete senza che si attacchi alle vostra dita. Ponete almeno 20 minuti in frigo, intanto accendete il forno a 180°. Altrimenti potete seguire la ricetta per biscotti Gingerbread di mia cugina Patrizia

Prendere il composto, dividetelo in 9 parti e riempite lo stampo in silicone premendo bene l'impasto per essere sicuri che aderisca al decoro. Infornate per 20 minuti.

Quando il biscotti sarà freddo potete toglierlo dallo stampo e decorarlo com più vi piace. Quì ho usato una glassa al cacao e codette zuccherate


E il Natale...è sempre più vicino.....
Stampa la ricetta

lunedì 21 novembre 2011

Uova con piselli in cocotte di coccio

Mai provato a cucinare con le cocotte nel forno. L'occasione ghiotta si è presentata una grigia e triste sera di novembre dopo la classica domanda delle sei del pomeriggio...mamma mia...che si mangia per cena..??? Ho delle uova ma... frittata al forno non mi va, fritta... neanche a parlarne, sode...troppo tristi, la stracciatella....è un idea ma ....ho anche dei piselli e del prosciutto a dadini... posso farne contorno oppure ....oppure... inventarmi una ricetta!!!! 
Buonissime!

Ingredienti per tre: tre uova fresche, 100 grammi di prosciutto cotto a dadini, 280 grammi di pisellini dolci già cotti, 100 ml di panna alla soia o di latte, un pezzetto di cipolla, olio extravergine d'oliva, una spolverata di parmigiano e noce moscata, sale e pepe.

Procedimento: in un padellino antiaderente fate rosolare con un filino di olio extravergine la cipolla tagliata finemente e unite successivamente il prosciutto per farlo tostare un poco. Unire infine i piselli, la panna o il latte,  salare e pepare...Porre il composto in una cocotte (se con coperchio è meglio ma io non ne avevo), fare un piccolo vuoto tra i piselli e aprire delicatamente un uovo. Spolverare con noce moscata e parmigiano grattugiato. Chiudere con stagnola o con coperchio e fate cucinare in forno a 180 gradi per 20/30 minuti e comunque fino a cottura desiderata dell'uovo.

Non credevo ma la bontà era unica e la soddisfazione di vederlo mangiare al mio piccolo Davide è stata doppia. Un accorgimento, era la prima volta che provavo la panna alla soia, sicuramente buona ma dal sapore troppo delicato, ottima per chi ha problemi di colesterolo o è intollerante al lattosio. Io però la prossima volta la proverò aromatizzata ai funghi porcini per dare al piatto un gusto più particolare...che ne pensate?

Stampa la ricetta

giovedì 17 novembre 2011

Soli di Capri "destrutturati" con salsa di pomodoro, ultrapatè di olive verdi e melanzane

Conoscete i soli di capri?
 
 
 

Ingredienti per quattro Soli di Capri: due cucchiai di ultrapatè olive verdi e melanzane (sostituibile con pesto tradizionale), 100 grammi di scamorza per pizza (in alternativa ricotta di pecora fresca), quattro cucchiai di verdure grigliate (peperoni, melanzane e zucchine congelate), 250 ml di salsa di pomodoro fresco, una grattugiata di parmigiano, olio, sale e pepe
Procedimento: In un tegame ampio immergere in acqua salata bollente i Soli, non sovrapponeteli, e fateli cuocere 10 minuti. Nel mentre in una padella antiaderente con un filo d'olio fate saltare le verdure tagliate a cubetti e scongelate.

A fiamma spenta unire i due cucchiai di patè e un pizzico di pepe. Prendete con una schiumarola i Soli di Capri e poneteli delicatamente in una teglia da forno precedentemente oliata e cosparsa di pan grattato.

Riempite il buco centrale con il composto di verdure e patè e i petali con pezzetti di scamorza per pizza, oppure con ricotta di pecora. Abbondate pure...

Grattugiate il parmigiano fresco e infornate per 7 minuti a 180 gradi (forno già caldo)

Prelevate il sole con una paletta e ponetelo nel piatto sopra un letto di salsa di pomodoro fresca. Il vostro Sole di Capri "destrutturato" è servito...e voi farete un figurone....

Potete presentarlo anche riempiendo i petali con la salsa di pomodoro fresca....così...

Naturalmente la stessa ricetta è possibile riproporla non "destrutturata" e quindi mischiando tutti gli ingredienti. Viene di una bontà infinita ugualmente e sarà la mia prossima ricetta...
 

Dedicato ad Achille persona splendida, spontanea e calorosa, solare e positiva, sole nella vita di molte persone. Lo voglio ricordare in una maniera personalissima, dedicandogli questa ricetta, la ricetta di un sole, proprio come lui...
CIAO ACHILLE

Stampa la ricetta

lunedì 14 novembre 2011

Tonno con patate in tegame...ricordi d'infanzia...

La mamma, la mamma, sempre lei, la mia mamma, quante cose mi ha insegnato in cucina (e non solo) e quante ancora me ne insegna. Questa ricetta è un piatto dei ricordi, l'ha sempre preparata ed è sempre stato un piatto cha ha unito tutta la famiglia, grandi e piccini. Io me ne scordo sempre e invece questa ricetta è comodissima quando non sappiamo che pesci prendere per cena. Per questo ho deciso di postarla così com'è, con una foto di fortuna fatta velocemente prima di servirlo a tavola. E' un piatto unico, ottimo per le fredde sere invernali.

Ingredienti per 3: tre patatine medie tagliate a cubetti, mezza lattina di pomodoro pelato (o l'equivalente fresco), una scatoletta di tonno a testa (quindi tre), aglio, una noce di burro, prezzemolo, sale e pepe.
Procedimento: in un tegame fate rosolare l'aglio nel burro. Toglietelo e unite le patate, rosolatele velocemente e aggiungete il pelato e acqua fino a coprire. Sale (o dado vegetale) e fate cucinare a fiamma moderata. Le patate devono cuocersi e deve rimanere un poco di salsa (giusto per inzuppare un bel pezzo di pane). A cottura ultimata e a fiamma spenta unite il tonno sgocciolato dell'olio, il prezzemolo tritato finemente e il pepe. Servite e ristoratevi...
Io ho aggiunto una manciata di olive nere...devo dire ci stavano davvero bene...
Stampa la ricetta

domenica 6 novembre 2011

Muffin alle mele di mamma

Eccoci, finalmente ci siamo, sono riuscita, dopo "soltanto" tre anni, a pubblicare questa ricetta di muffin alle mele, inventata da mia mamma, fatta tante e tante volte e mai riuscita a postare perchè in genere fanno un volo impressionante e non sono mai riuscita a fotografarli degnamente. Ma questa volta no, mi sono messa proprio d'impegno...eccoli....tutti in fila "sapuriticchi sapuriticchi"...

Ricetta semplicissima perchè non necessita di impastatrice, fruste o planetarie. Mia mamma impasta il tutto con un cucchiaio di legno (io in realtà ho usato la planetaria). La differenza sta nella consistenza: se li volete più rustici fate tutto a mano, se li volete più morbidi usate l'impastatrice.
Ingredienti: 2 rossi d'uovo, 300 grammi di farina (se fate a mano meglio usare quella antigrumi), 150 grammi di burro morbido (o fuso se fate a mano), 100 grammi di zucchero, 1/2 bustina di lievito, una mela, limone grattugiato
Procedimento: sbucciate la mela, tagliatela a dadini e tenetela un poco in una mistura di acqua e limone. Impastate tutti gli ingredienti e unite infine la mela. Sistemare il composto in stampini per muffin (se volete decorate con codette di zucchero) e cuocete in forno a 180° per circa 20 minuti. Sfornare e fate raffreddare.

Servire con zucchero a velo, in teoria appena freddi, in pratica, se vi succede come a casa mia, sono ottimi anche tiepidi..


ADRIANAAAAAAAA......... (niente niente, perdonatemi lo sfogo alla Rocky Balboa quando gasatissimo, dal ring, chiamava la sua Adriana per gridargli "ce l'ho fatta".....)

 
Stampa la ricetta

giovedì 3 novembre 2011

Scialatelli al limone con panna salmonata e piselli

Mannaggia, da un poco di tempo sto trascurando il mio blog, lo so, ma è per una giusta causa...cambi di stagione a singhiozzo, pulizia radicale casa e sindrome del butto tutto per adesso hanno avuto il sopravvento sulla mia vita....E le ricette si mandano a benedire, in effetti ho un buon archivio adesso, bisogna solo pubblicare...vediamo la ricetta di oggi, ottimo abbinamento di sapori e profumi, semplice primo da scegliere per le prossime feste (che ormai inesorabilmente incombono)

Ingredienti per tre persone: 250 grammi di scialatelli al limone di Gragnano, 150 grammi di pisellini primavera congelati, una confezione di panna al salmone, un cucchiaino di salsa piccante calabrese, due cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato. Noce moscata e prezzemolo tritato a piacere
Procedimento speedy: In un saltapasta fate lessare i pisellini in poca acqua salata. Appena teneri aggiungere la confezione di panna al salmone, il "piccante" e il formaggio grattugiato. Aromatizzare con noce moscata se volete. Scolare la pasta e mantecarla nella padella.

Servite guarnendo con prezzemolo tritato...una goduria vi assicuro...


Stampa la ricetta