domenica 18 maggio 2014

Master Foodie Catania... la vincitrice... SONO IO!!!

Cronaca di un sogno: ci siamo lasciati il 5 maggio con un comunicato stampa con il quale vi ufficializzavo la mia partecipazione a Master Foodie Catania. Poi un lungo silenzio, prove e contro prove per migliorare al massimo il mio piatto: un burger di mare con salsa agli agrumi e mandorle di Avola. Ci ritroviamo il 18 maggio e vi annuncio con immenso piacere e tanta emozione che ho vinto la tappa catanese. Partecipavo in una città non mia (ma solo per la residenza perchè Catania è una città che amo e ancor di più i catanesi) sostenendo anche dei costi personali con il solo scopo di fare una grande esperienza, consapevole che questa fosse irripetibile e invece ritorno a casa portando a casa il titolo e una meravigliosa e pregiata coppa.
 
 
Tutto inizia nel pomeriggio con la consegna delle divise e le foto di rito. Una dolcissima e perfetta Alessandra Verzera ci accoglie al ristorante Minà presso la Vecchia Dogana con un sorriso. Un grande ringraziamento infatti innanzitutto a lei e a Gilda Sciortino che con la loro dolcezza e professionalità ci hanno messo nelle condizioni di lavorare serenamente e affrontare il tutto come un gioco.... e un grazie annche ad Andrea Piovesan, editore di Scelte di Gusto, che ha reso possibile tutto ciò.

La squadra delle food blogger non poteva essere migliore. Ho avuto il grande privilegio di conoscere personalmente e gareggiare insieme a Francesca Merlino, Therese Caruana, Alessandra AdornoPinella Scafile. Affiatamento, collaborazione, empatia e tante, tante emozioni anche quando qualche cosa non andava proprio come doveva... Possono sembrare frasi fatte o di circostanza ma la mia vittoria la dedico a ognuna di loro che non si sono risparmiate per preparare al meglio i loro piatti.

E le emozioni cominciano proprio quando indossiamo la divisa, già potere comunque portare a casa il cappellino, il grembiule e la casacca da cuoco è un gran premio... 


Mentre prepariamo in cucina i nostri piatti veniamo interrotte solamente da Gilda che vuole rilasciata una intervista... altro momento emozionante in cui non nascondo un pizzico di imbarazzo, non è da tutti i giorni parlare davanti una telecamera, ma la professionalità di Gilda mi tranquillizza e mi sciolgo in un bel sorriso.
 
 
Tutto quasi pronto...


La serata inizia e come preannunciato è una serata elegante, glamour e molto molto piacevole...
Ultimo ritocco e via, pronti per servire...

Confusione nel momento in cui servo il mio burger al presidente della giuria Peppe Giuffrè: gli porgo il piatto al contrario ma vi giuro che tra il presentatore Iacona che mi incalzava di domande, mia mamma presente in sala insieme a due cari e preziosi amici  (erano in totale tre persone, ma non potevo avere di meglio - rammarico per mio marito rimasto a casa con i piccoli)  e l'ansia da prestazione.... non ne ho capito niente.... Ma è un momento che non dimenticherò facilmente... Sulla destra dello chef Peppe Giuffrè, lo chef Gigi Mangia che non ringrazierò mai abbastanza per il sostegno morale e l'enorme incoraggiamento.
 
Io con mamma e Alessandro che con i suoi continui sorrisi quando facevo capolino in sala mi contagiava di allegria...

Io e Giuseppe il cui supporto morale è stato direi unico, mi ripeteva continuamente "tu vinci": se sono riuscita è stato anche grazie a loro!

Eccolo il mio piatto fotografato la serata stessa.... ho scelto un impiattamento semplice: il burger servito su un letto di mandorle tostate quasi a significare la spuma del mare, un' onda fatta con la crema agli agrumi e ondine formate da scorzette di arancia caramellata. Infine un gambero quasi fosse un cavalluccio marino che doveva arrivare in piedi ma in quasi tutti i piatti è arrivato.... coricato!!!


Eccolo fotografato meglio... La ricetta la trovate su Scelte di Gusto



I due presidenti di giuria: lo chef Peppe Giuffrè, un gran signore di una levatura morale come pochi e Alessandra Verzera, la direttrice responsabile del periodico enogastronomico Scelte di Gusto. Hanno contribuito a rendere la serata unica e piacevole.

Momento di relax, tutto è servito e noi attendiamo stanche l'esito della gara in compagnia del sig. Bivona del ristorante Minà della Vecchia Dogana, una bella persona di cui porterò un bel ricordo (sereno e tranquillo ci ha dato fiducia in ogni momento).
 
Il momento della consegna delle medaglie, quelle sono per tutte noi, consegnate da Ciccio Vitale, al quale è affidato il gravoso impegno di far svolgere la serata nel migliore dei modi... Un plauso anche a lui perchè in effetti chi ha assistito in sala ha avuto modo di trascorrere una serata lieta e serena.





Ci siamo... a questa foto non aggiungo altro: credo si commenti da se!


Cambio di cappellino di rito.... Sono proclamata Master Foodie Catania 2014
  

Consegna della coppa e del regalo (una meravigliosa borsa artigianale in pelle offerta dallo sponsor Grigio Pallina)



La serata volge al termine, emozioni intense e la consapevolezza di avere creato un piatto originale, fresco e agrumato che ha incontrato il gusto soprattutto della giuria popolare e "di qualità", anche se a essere sinceri proprio durante la serata in cui avrei dovuto servire il mio miglior burger di mare ho servito qualcosa ben al di sotto delle sue potenzialità.  Abbandonato ed eccessivamente riscaldato in forno a causa dei tempi sbagliati che abbiamo avuto nelle cucine si è asciugato parecchio e quello che doveva essere servito morbido quasi come una tartare è stato servito come una "polpetta asciutta e stopposa!" Pazienza... avrò modo di rifare i palati durante la finale.... STAY TUNED!
 
Io e mamma l'indomani, la mia sostenitrice in sala...

Si torna a casa, ciao Catania... grazie per la tua calorosa accoglienza....  Sotto il tuo cielo e all'ombra dell'Etna ho trascorso una delle mie notti più belle e insonni!

Stampa la ricetta

4 commenti:

Paola ha detto...

Bravissima! Complimenti deve essere stata un'esperienza fantastica ! Ci credo che hai trascorso una notte insonne ma bellissima! Un abbraccio
Paola

Any ha detto...

Brava, complimenti!!!!!!!

LAMMAMMA ha detto...

La tua vittoria è stata meritata, hai messo impegno ,qualità ,colore e sapore nel tuo piatto e un pizzico di incoscienza che è la caratteristica di chi è giovane .Hai iniziato per gioco e hai concluso da protagonista ! Senza nulla chiedere e sperare.Sono le vittorie inaspettate che lasciano in bocca un buon sapore nella vita ! AUGURI LA MAMMA.

gianna ha detto...

Bravissima Elena! Deve essere stato bellissimo avere riconosciuti i propri meriti in cucina. Ma allora c'è la reale possibilità di vederti a Masterchef? Io te lo auguro e farò di sicuro il tifo per te. Ma lo sai che dalle foto mi sembri molto dimagrita? Complimenti anche per questo.