martedì 1 marzo 2011

Quadrotti di castagnaccio

Bene bene, da quando sono rientrata al lavoro, anche se sono stanchissima perchè Aurora continua a svegliarsi di notte per mangiucchiare al seno, (e perchè no...con la scusa intrufolarsi nel lettone caldo caldo all'insaputa del fratellino...) sto cominciando a riprendere la mia vita in mano. E sono felice. Forse sto premendo troppo sull'accelleratore ma questo si vedrà con il tempo.
1) Aurora ha iniziato lo svezzamento e preparo io tutto ciò che posso preparare in casa: sano e genuino. Brodi vegetali, passati di verdure e frutta fresca cotta al vapore e omogeneizzata all'ordine del giorno... Ho fatto così anche per Davide e mi sono trovata bene.
2) Per amore proprio di Davide e per dedicargli più tempo al di fuori di casa riprenderò la chitarra in mano e suonerò alle recite che organizzeranno in asilo e forse darò anche lezioni di chitarra ai suoi compagnetti una volta a settimana.
3) Inizierò entro marzo una dieta che mi porterà spero entro l'estate a togliere tutti i chilotti accumulati in eccesso con le due gravidanze.
4) A breve intraprenderò anche delle interessanti collaborazioni riservate a noi foodblogger. Questi ultimi due punti fanno un poco a cazzotti fra loro...ma vedremo di far quadrare i conti!!!
5) Ultimo ma forse più importante di tutti: mi sono iscritta nuovamente all'Università. Ho già dato tutti gli esami previsti ma mi manca la tesi di Laurea sulla "Schiavitù nel Mediterraneo in Età Moderna". Tesi pronta a metà e lasciata ammuffire in un cassetto da ben cinque anni...!!! Come si dice....sono stata colpita dal blocco dello scrittore!!!! Blocco che mi farò passare a viva forza e a calci nel posteriore :-)
Adesso passiamo alla ricetta. Visto in più di un blog il castagnaccio era qualcosa che volevo realizzare da tempo. L'occasione ghiotta si è presentata per smaltire la farina di castagne comprata in eccesso quando mi fissai con le crepes alle castagne appunto

Ingredienti: 250 grammi di farina di castagne, 250 ml di acqua o latte, 1 cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale, una spruzzata di cannella in polvere e la scorza grattug. di limone (io ho però usato mezzo cucchiaino di polvere d'arancia fatta in casa da me)
Il procedimento è semplicissimo perchè bisogna semplicemente unire tutti gli ingredienti. Io ho mescolato con un cucchiaio di legno, non c'è stato neanche bisogno del frullatore a immersione. Porre tutto l'impasto su una teglia unta creando uno spessore di un centimetro. Io ho usato la vaschetta d'alluminio porzione da sei.


Ponete il tutto in forno caldo a 180° per circa venti minuti. Il castagnaccio è comunque pronto appena lo vedrete sgretolarsi in superficie e si stacca dalle pareti della teglia perchè si "restringe" un poco.
Responso: a me è piaciuto tantissimo perchè adoro le castagne ma mio marito l'ha trovato di sapore troppo forte, stucchevole! In effetti è tutta farine di castagne e quindi statene alla larga se non vi piacciono!!

Stampa la ricetta

12 commenti:

Francesca ha detto...

Quadrotti speciali!!! Brava, per essere così attiva, così determinata!! Ce la farai!! ^_-
Franci

fantasie ha detto...

Quello che mi spaventa del castagnaccio e che non ci sia zucchero... e se ne aggiungessi un po'?
Complimenti per la lista delle tue nuove attività, tu sei in gamba e ce la farai!!!
Baci
Stefania

Solema ha detto...

Ma quante belle promesse!!! Non riuscirei a mentenerne una!!!
Il castagnaccio, l'ho mangiato una sola volta, ma non ho apprezzato molto!!!

Ely ha detto...

Elena quante belle novità tutte piacevoli! un imbocca al lupo per il tuo ritorno "in società" :-)))) bella idea i tuoi quadrotti, ho un sacchetto di farina di castagne da consumare :-) baci

Giusy ha detto...

Ma sei bravissima!! Continua così! Che bella soddisfazione preparare tutti questi bei manicaretti!
Buona giornata!

Mirtilla ha detto...

tesoro sei un fenomeno!!!sara'dura ma sono sicura che c'e' la farai!!!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! ma quanti buoni propositi!! bè sono pur sempre un inizio!
particolare questo castagnaccio rivisitato: dolce ma speziato! ci piace questa tua versione!
un bacione

Francesca Paolucci ha detto...

Il tuo è un gran bel blog!

soleluna ha detto...

Quanti belli propositi e sono certo che li realizzerai tutti...il tuo castagnaccio è favoloso peccato che io non ami le castagne...ciao luisa

chamki ha detto...

Mamma mia quanti impegni! Il castagnaccio prova a farlo aggiungendo pinoli, uva passa, noci e rosmarino [senza l'arancia], almeno tre cucchiai di zucchero e due o tre di olio extra vergine di oliva, e vedi se tuo marito non lo gradisce.
Auguri per il tuo lavoro e tutte le atre attivita', bacione.

chamki ha detto...

e anche un po' di sale!

Sara ha detto...

In bocca al lupo per tutti questi bellissimi propositi!! Un abbraccio