venerdì 28 agosto 2009

Pesce spada apparecchiato (o alla ghiotta) secondo la ricetta di mia madrina Emilia

Come detto già quì e quì, qualche giorno fa ho avuto il piacere di ospitare in casa mia gli zii di mio marito che vivono a Brescia e in visita a Palermo.
Cosa preparare quindi per cena? Questa domanda mi frullava da qualche giorno nella mia testolina sempre attiva e in movimento...Qualche ricetta tipica siciliana naturalmente e chiaramente di pesce...possibilmente che si possa preparare prima e riscaldare al momento visto che siamo in nove... Ma si...è ovvio...PESCE SPADA APPARECCHIATO (alla ghiotta), seguendo la ricetta della zia Emilia...

Vediamo come prepararlo secondo la ricetta originale e come l'ho adeguato io secondo le mie esigenze. Gli ingredienti sono gli stessi, cambia il procedimento di cottura. Per otto persone occorrono 1/2 chilo di olive verdi e nere miste, 1/2 chilo abbondante di pomodorini di pachino o datterino (in mancanza polpa di pomodoro fresco) capperi secondo il gusto personale (mi piacciono abbondanti e quindi ne ho usato due cucchiai), olio extravergine d'oliva e per la marinatura limone e un bicchiere di vino bianco, origano e pepe.
Versione di mia madrina Emilia
Prepariamo un salmoriglio con succo di limone, olio, vino bianco, pepe e origano e lasciamo marinare le fette di pesce spada almeno un paio di ore. Nel mentre denoccioliamo le olive e puliamo il pomodorino tagliandolo a spicchi. Togliere l'eccesso di salmoriglio (ma non tutto) e in una padella ampia fare cuocere per circa cinque minuti il pesce spada (la carne deve rimanere morbida e i tempi di cottura variano a seconda dello spessore della fetta). Metterlo da parte e nella stessa padella con l'acquetta di cottura del pesce rosolare per circa un minuto le olive bianche e nere e i capperi...

Successivamente aggiungere anche i pomodorini e fate appassire a fiamma bassa per cinque minuti (attenzione a non fare asciugare troppo il condimento). Appena pronto, rimettete il pesce spada nella padella e fatelo insaporire per qualche minuto prima di servire aggiustando di sale (attenzione perchè i capperi e le olive bianche sono di per se già molto salati). Ricetta molto comoda se le fette di spada sono poche...

Versione rivisitata se abbiamo ospiti
Avendo ospiti a cena (9 persone) e volendo preparare per tempo tutto, ho cambiato semplicemente il modo di cottura del pesce spada. L'ho scolato ben bene del salmoriglio dove aveva marinato e l'ho infarinato, fritto brevemente, passato su carta assorbente e tenuto da parte nella teglia del forno. Ho pulito la padella e con una parte del salmoriglio ho preparato il condimento come descritto sopra. Ho poi adagiato il condimento sulle fette di pesce spada e lasciato insaporire circa quattro ore. Prima di servire ho riscaldato velocemente in forno. In pratica l'ho preparato subito dopo pranzo e riscaldato poi per cena...comodissimo...


Stampa la ricetta

8 commenti:

Vale ha detto...

una ricetta da leccarsi i baffi... e poi in questo periodo ho una gran voglia di pesce!

Castagna e Albicocca ha detto...

mmm sembra proprio ghiotto!
Anch'io a volte lo faccio così, con le olive verdi però :-)
CAstagna

Federica ha detto...

wow ma che bel piatto!! sei bravissima!!

katty ha detto...

che meraviglia!!! adoro il pesce!! baci!!

manu e silvia ha detto...

Che meraviglia! Sembra davvero buonissimi questo pesce, tutto mediterraneo oseremmo dire!
un bacione

Giuliana ha detto...

Buono il pesce e come sempre un bellissimo e buonissimo piatto!
Sei davvero brava!!!
Ciao.
Giuliana.

Rossa di Sera ha detto...

Elena, è stupenda la ricetta, questa mi manca e la voglio assolutamente provare!
Un abbraccio!

Elena ha detto...

mille grazie a tutti, vi asssicuro che risulta una ricetta molto gradita, semplice ma di grande effetto....