lunedì 6 settembre 2010

Gazpacho Valenciano originale

Ci sono sapori ke colmano le distanze, ci sono sapori ke intrappolano il profumo di una stagione, ci sono blog ke parlano solo di ricette, e ci sono blog ke uniscono agli ingredienti l’armonico connubio di sentimenti e ricordi !
Ecco la storia del mio GAZPACHO VALENCIANO !

Ci sono storie di famiglie con sorelle che non si parlano da anni, ci sono storie di famiglie con parenti che si vedono solo per i matrimoni e funerali , ci sono legami naturali che il sangue ci impone ma che il cuore non accetta, e poi…quando invece trovi una storia con cugini che si amano più che fossero fratelli e che farebbero di tutto per condividere gioie e dolori quotidianamente, fianco a fianco…trovi ahimè anche una distanza di kilometri che li tiene dolorosamente divisi !
Spagna….Sicilia !
Valencia….Palermo!
Un legame in realtà molto vivo durante l’infanzia e poi disperso un po’ fra anni, km e vicissitudini … ma ritrovato qualche anno fa per un matrimonio, legame prontamente ritrovato, rinnovato e rinsaldato con felicità e amore !
E da allora ogni occasione è buona per accorciare questi km, per riabbracciarci, per ridere insieme ,per cucinare insieme, con excursus culinari che vanno dalla tortilla al pane e panelle, dalla paella alla caponata, il tutto condito con un affetto enorme, sincero e profondo che di volta in volta si radica sempre più fortemente nei nostri cuori e che ci fa piangere a dirotto all’aeroporto quando dobbiamo tornare a separarci !
E come l’amore, che è fatto di gesti semplici ma che ha un sapore indimenticabile, ecco uno dei sapori che unisce me e mio marito al ricordo di queste persone meravigliose: il GAZPACHO !
E’ una zuppa fredda a base di verdure crude …Wikipedia dice “Il piatto si mangia freddo, talvolta addirittura con cubetti di ghiaccio e accompagna crostini di pane con uova sode. Viene anche usato come aperitivo servito in bicchiere, come energetico rinfrescante” .. in effetti per noi siciliani è strano immaginare di frullare verdure e berle, abituati a imbottirle le verdure più che berle, ricoprirle di sughi dove lasceremo scorrere poi pezzi di pane per pulire bene il piatto !
Ma dovete provarlo! Già sbucciando gli ingredienti, il loro odore fresco vi farà riscoprire la genuinità di verdure spesso poi nascoste, da noi siciliani, in soffritti, salse e cotture su fuoco, e berlo alla fine vi stupirà, perché per noi siciliani il gazpacho è come una sfida: può mai piacerci una cosa così semplice e CRUDA ???
Sarà una rivelazione!
Sbucciate 1 kilo e mezzo di pomodori succosi e maturi e 2 cetrioli medi, tagliate a pezzetti un peperone rosso piccino e un dente d’aglio, mettete tutto nel frullatore con sale, un filo d’olio e 2 fette sottili di pane raffermo !


FACILE FACILE , NO???
Quindi mettete il frigo almeno un ‘oretta e assaporatelo sognando la Spagna!
Certo, come per ogni cosa, esistono tante versioni e ognuno poi apporta la modifica che preferisce, più aglio se gradito per esempio, ai più coraggiosi e per quelli che non hanno problemi di baci da elargire!!!!



Stampa la ricetta

9 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

che bel racconto Patrizia, davvero brava!!! e che bella ricetta! Andrò a vedere anche le altre tue ;)
E salutami la cuginetta proprietaria del blog : )))))

patrizia ha detto...

Cuginetta mia....mi hai emozionato,grazie per la tua dolcissima introduzione e grazie sempre per l'angolo ke mi permetti di arricchire, cosa ke faccio sempre con molto orgoglio perchè sai quanto amo il tuo blog! Certo ke poi rileggerlo in modo ufficiale con la musica di sottofondo...bhè!un bel groppone nella gola!!Ti voglio un mondo di bene!

Kitty's Kitchen ha detto...

Bellissimo il racconto, ottimo il gazpacho. Dalle foto sembra venir fuori tutta la vostra allegria

UIFPW08 ha detto...

Ottima, piccante ma buona.
un saluto
Maurizio

arabafelice ha detto...

Faccio anche io spesso questo piatto, ma il tuo ha il gusto speciale dell'affetto :-)

patrizia ha detto...

Grazie Giulia,Kitty e Arabafelice,sono felice ke il mio messaggio d'amore arrivi forte così ke quando i miei cuginetti spagnoli legegranno potranno emozionarsi come loro emozionano me!
@UIFPW08 ...xkè piccante?non c'è peperoncino!Dici per l'aglio?se metti solo uno spicchio,ti assicuro ke non lo avverti tanto...2 già la cosa cambia,x questo ho scritto ke poi le dosi variano secondo le preferenze!

gemma ha detto...

¡¡Qué historia más bonita!! Muchas gracias a las dos, sois capaces de convertir algo tan sencillo como la receta del gazpacho en una historia apasionada de amor, utilizáis los alimentos más sencillos para crear poesía en vuestras recetas. Muchísimas gracias por vuestra entrega y dedicación, me siento muy orgullosa de formar parte de este bellísimo Blog

Anonimo ha detto...

Buon pomeriggio Elena mi permetto di scrivere questa e-mail per complimentarmi
del blog La montagna incantata ebbene io sono rimasta incantata dal suo blog (
l ho letto tutto dal primo post all ultimo) e oltre a ricette veramente belle e
spiegate bene si trova anche tutto l amore di una meravigliosa famiglia ..
complimenti davvero xke trascorrere un po di tempo fra queste "pagine" fa bene
al cuore di chi legge Anche momenti di grande tristezza e dolore sono pieni
d amore ... complimenti davvero e mi permetta di lasciare una dolce carezza a
Lei e a tutta la sua famiglia, mamma suocera cugine e cugini amici e marito ma
una carezza particolarmente dolce e con tutto il cuore al suo cucciolo Davive
e per quello/a che è in arrivo
Con simpatia
Giuly

Micaela ha detto...

buongiorno cara come va? vedo che non ti sei fermata un attimo! come procede? io inizio ad essere stanca!