mercoledì 25 marzo 2009

Pasta alla carrettiera

L'altro giorno avevo voglia di qualcosa di semplice...semplicissimo ... e mi è venuta in mente questa: la pasta alla carrettiera!!

Così banale che quasi non volevo postarla ma a volte postare una ricetta serve per promemoria. Cosa cucino oggi?? Ma guarda...è vero...chi ci pensava più a questa pasta? E' vero che di questa ricetta ognuno ha una sua interpretazione personale (questa è la versione della mia amica Evelin) ma si è concordi sulle sue origini. Un tempo i carrettieri, dovendo affrontare lunghi viaggi e non volendosi privare di un buon piatto di pasta, portavano con se pochi ingredienti facili da conservare e trasportare...questa è la mia versione...

In una padella riscaldare appena due spicchi di aglio, tagliati grossolanamente, con olio extravergine d'oliva. A fiamma spenta unire il prezzemolo e un poco di pepe. In un padellino a parte fare tostare il pangrattato con un cucchiaio di olio (mollica atturrata). Lessare gli spaghetti al dente, mantecare nella padella con l'olio e, una volta nei piatti, spolverizzare con la "mollica atturrata" preparata precedentemente... 

Non ve ne pentirete...


Stampa la ricetta

24 commenti:

ღ Sara ღ ha detto...

Domani sera la faccio XD
grazie per la ricettina!!

manu e silvia ha detto...

Ciao! ma è così semplice! l'abbiamo sentita nominare spesso, ma senza sapere cosa fosse...è buonissima!!
un bacione

MANUELA ha detto...

Hei invece hai fatto benissimo a postarla, perchè io non l'ho mai assaggiata, e devo dire che mi attira molto!!
Bacioni

Lo ha detto...

a volte le cose semplici regalano grandi soddisfazioni...mis egno questa pasta...per quei sabati sera svogliati!

michela ha detto...

Ed invece hai fatto bene a postarla..anche per promemoria.
ciao!!

carmen ha detto...

sarà semplice ma a me sembra molto buona, io non la conoscevo come pasta un bacio

Simo ha detto...

Deve essere strepitosa nella sua semplicità!

Romy ha detto...

Ah, guarda...ne sono sicura che non ce ne pentiremo! Complimenti anche per le belle foto! Ti abbraccio :-D

VerdePomodoro ha detto...

ma dimmi tu... questi non li conoscevo proprio... esono proprio in linea con me: VELOCI!!! complimenti per il blog!!!!molto bello.... e spero di poter partecipare alla tua raccolta... già ci sto pensando....

Ely ha detto...

ma dai Elena hai fatto benissimo a postarla perchè io non la conoscevo semplice ma davvero davvero buona! grazie! Ely

Morena ha detto...

Nella sua semplicità è molto interessante..grazie della ricetta...
Niente formaggio??

ciao ciao!!

Elle ha detto...

è uno dei miei piatti preferiti, sai? :-) però io salto i dadini di pane, invece che usare il panegrattugiato per condire la pasta .-)
Proverò presto la tua versione :-)
Baci

La cuisinière parisienne ha detto...

Semplicissima!!!!
Me la segno!!!
Per me va bene se pubblichi il viaggio.
La raccolta che tieni sui viaggi mi piace tantissimo...tra poco,tra l'altro, farò un'altro viaggio in Germania così ti passo pure quello!!!
Nel week end preparo una ricetta tipica della zona di Parigi così li pubblichi insieme.
Se manca qualcosa fammi sapere!!!
Un bacio Ery

Elena ha detto...

Ciao belle ragazze
@morena: io il formaggio non lo unisco perchè poi viene molto asciutta, ma c'è chi lo sostituisce al pan grattato
@Elle: tu prova questa versione e io proverò sicuramente la versione con i dadini di pane. Ma li fai friggere in olio?
@tutte...un abbraccio e un saluto

unika ha detto...

semplicemente deliziosa...un bacio
Annamaria

Gunther ha detto...

è un modo originale per preparare un piatto di pasta

Chiara ha detto...

che buona, semplice ma gustosa!!
grazie!!

Mestolo e Paiolo ha detto...

Hai fatto bene ha postarla, non la conoscevo, grazie!
Un abbraccio,
Stefano

Anonimo ha detto...

mi hai dato una gran bella idea per il pranzo di domani...anche se a guardarla mi viene voglia di mangiarla anche adesso che sono le 18.brava ELENA.DONATELLA

Geillis ha detto...

me l'ha fatta assaggiare un mio amico siciliano, ma con l'acciuga, e l'ho replicata con molta soddisfazione, è semplice ma buonissima

Antonella ha detto...

Mamma mia che buona Elena!
Io la faccio anche con le alici,e per ritrovare i sapori di quando ero piccola, vado a comprare la "mollica" (pangrattato di pane nero e non quello imbustato al super che sa di fette biscottate)in un mercatino dove c'è un siciliano che viene a Roma una volta al mese ;o)
Prendo quella forchettata nella prima foto ;D
Un bacione

andrea matranga ha detto...

un classico intramontabile. slurp.

Anonimo ha detto...

mia nonna siciliana di pantelleria la pasta alla carrettiera la faceva cosi':

teneva i pomodori ben matiru nell'acqua calda per un paio di minuti poi li spelava e mi metteva in una "cuccuma" diceva lei, ci metteva il sale sopra aspettava 15 minuti quindi scolava l'acqua prodotta dai pomodori stessi. Poi condiva con olio di oilva e aglio tritato con basilico.
Possibilmente linguine cotte al dente con un goccio d'olio nell'acqua, una volta scolate buttate nella "cuccuma" condite con pecorino ma non troppo e aggiungere un goccio d'olio finale.....la pasta dell'estate

batisandro@yahoo.it

Anonimo ha detto...

Buona e velocissima.grazie