martedì 3 marzo 2009

Ciambella marmorizzata ovvero...

...ovvero mio marito colpisce ancora...
E' inutile, non c'è niente da fare, io e il lievito non andiamo proprio daccordo e comincio a credere a quella leggenda che aleggia nelle nostre cucine che vuole che alcuni di noi hanno un ph acido della pelle (credo a causa ormomale) per cui nessuna torta lieviterà e nessun fiore sboccierà se toccato con le mani da queste persone: io sono una di quelle...
Avevo provato sabato a fare questa torta, in barba alla dieta (adesso sono a circa meno quattro kg) copiandola da una rivista comprata qualche giorno fa. Ho seguito tutto passo passo ma ho sfornato una...una panella.. Non l'ho fotografata perchè mi sono presa di nervi. Era sicuramente commestibile ma non era assolutamente una ciambella soffice come quella della foto della rivista. Ed è così che mio marito, che ha nelle mani il dono naturale invece inverso al mio, rimasto desideroso di assaggiare una ciambella marmorizzata degna di questo nome ha sciolto, dosato, impastato, miscelato infornato e...

Uguale!! E con i biscotti del post precedente e questo spettacolo di torta siamo 2 - 0 per lui...
Vediamo gli ingredienti: 80 gr di burro, 150 gr di zucchero, 150 gr farina manitoba o bianca, 1/2 bustina di lievito per dolci, 20 gr di cacao amaro in polvere, 150 ml di latte, 2 uova intere e un pizzico di sale. 
Cominciate preriscaldando il forno a 180°. Sciogliere il burro e miscelarlo per bene con lo zucchero creando un composto spumoso. A parte setacciare la farina con il lievito e il pizzico di sale e unire al composto precedente. Incorporare successivamente il latte e le uova. Amalgamare per bene, lui ha fatto tutto con il minipimer. Metà impasto ponetelo nella teglia a forma di ciambella. Io ho quella al silicone, eventualmente, se avete la teglia classica, imburratela e infarinatela. Alla metà rimanente del composto aggiungere il cacao e versare ...

Con una forchetta create dei piccoli mulinelli al centro dell'impasto per l'effetto marmorizzato...

Infornate nel forno caldo per 40 minuti, sfornate, fatela raffreddare e servitela senza zucchero a velo come presentata nel giornale...

Oppure spolverizzate con lo zucchero come abbiamo fatto noi!

Buona, semplice, sofficissima grazie alla farina di manitoba...e bravo Pasquale!
Stampa la ricetta

24 commenti:

Mary ha detto...

wow che bella ed invitante , carino lo stampo gli da piu risalto , baci!

MANUELA ha detto...

Bravissimo Pasquale!! devo dire che questi maritini, vengono spesso contagiati da noi:)) La ciambella è fantastica!
Bacioni

Nanà ha detto...

complimenti a tuo marito è bellissima e sicuramente buonissima a presto nanà.

Dida70 ha detto...

ehi Elenuccia ma adesso ti devi dare da fare eh! 'non va bene così' ... come direbbe mio figlio, questo 2-0 non ci piace proprio no no no!
eh eh eh ma è proprio bravo il tuo Pasquale o, come si dece, aha fatto fi necesità virtù!
complimenti per i risultati della dieta!
un abbraccio
dida

michela ha detto...

Bravissimo il tuo Pasquale.
Per fortuna che ha questo dono!!
Sembra veramente ottima.

Romy ha detto...

E bravo Pasquale! Anche le foto sono molto appetitose...complimenti: siete una bellissima coppia anche in cucina :-)

Kitty's Kitchen ha detto...

Bravissimo Pasquale! Adesso devi recuperare ma... Sono convintissima che lo farai in quattro e quattrotto lo sappiamo tutte che sei bravissima!

unika ha detto...

ancora una volta complimenti a pasquale...ma tu non fermarti...riprova ancora perchè comunque per fare una torta del genere non viene mai toccata con le mani....quindi l'ipotesi che ti sei fatta viene a cadere:-) un bacio
Annamaria

Mariluna ha detto...

Una meraviglia Elena tentatrice in un periodo di astinenza ai dolci. Lo stampo una favola!!!
Bacio

i dolci di laura ha detto...

bravo il maritino, ma tu non arrenderti, prova e riprova, vedrai che la prossima volta ti riesce. magari prima fanne uno a 4 mani insieme con il tuo maritino! non demordere! baci

ღ Sara ღ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ღ Sara ღ ha detto...

vi è venuta meglio del libro!! è bellissima!! bravo a Pasquale! eheheh

Geillis ha detto...

beata te che hai un marito che cucina così bene!!
E complimenti per i 4 chili, io ne ho appena persi due e già mi sento meglio, ma ancora c'è un po' di fatica da fare...

Lo ha detto...

bhe mi sembra promettente avere un marito con questi poteri sensoriali così accentuati! ;)

Elga ha detto...

Complimenti al marito, ma anche tu non abbatterti così, magari è un epriodo, capita anche a me:))

Elena ha detto...

:-) Grazie a nome di Pasquale, leggendo i vostri commenti non vi dico: si gonfiava come un pavone....
Prometto di riprovarci...ma a questo punto cambio torta. Ne vorrei provare una alle mele, magari prendendola dalla raccolta indetta tempo fa da Essenza di Vaniglia.
Baci baci a tutte...

Morena ha detto...

che rabbia quando qualcosa non viene bene..specialmente se si sono seguiti tutti i passaggi...
la ciambella è bellissima e sicuramente squisita...anche lo stampo mi piace molto...

sono sicura che se la fai tu ti verrà altrettanto bene!!

ciao ciao!!

katty ha detto...

che bella ciambella!!! viene voglia di mangiarla subito, anche lo stampo è bello!! voglio provare. ciao e buona giornata!

babi ha detto...

E bravo il maritino, ha sfornato un'altra delizia, complimenti! :)

O Profeta ha detto...

És madeira verde
Ou apenas mulher perdida
Testemunha de berço feito de penas
Arca perdida da dor contida

Tudo isto é universo
Em límpida poça de água
Onde as conchas têm a forma de coração
Onde o sal afasta a mágoa

A ti que és minha amiga especial
convido-te a partilhar comigo o “sítio das conchas azuis”




Beijo azul

Anicestellato ha detto...

Non so se dirti... in guardia che ti detronizza... oppure beata te!!

il succo è che è davvero bravo!!
un abbraccio

Domy ha detto...

Un bacione di consolazione per Elena....se lo merita!

E per Pasquale..
Hip hip...urrà...
Hip hip...urrà!!!!
Bravo..è stato esemplare! Complimenti ancora!!!

E un salutone per entrambi!

Mariolin Careme ha detto...

La tua ciambella ha superato di granlunga quella della rivista!ciao

Il folletto paciugo ha detto...

Ciao Elena se mi permetti prenderò la ricetta della torta marmorizzata...è da tanto che ci tento di rifarla ma con scarsi risultati...e questa sembra decisamente ottima! Ciao Roberta