mercoledì 23 settembre 2009

Biscotti con farina di riso ed essenza di rose

Questi biscottini...tanto carini nell'aspetto e da questo punto di vista riuscitissimi...sono stati un vero flop e una enorme delusione.

Tutto è nato dopo avere comprato in un negozio tunisino quest'essenza alimentare ai petali di rosa. Mi attirava tantissimo e per questo mi sono messa in cerca sul web di ricette con l'essenza.

Di essenza di rose neanche l'ombra ma di acqua di rose si. Che importa, ho pensato, ne metto meno è il gioco è fatto. Ed ecco che fra tutte le ricette scelgo questa del Cavoletto. Mescolare 225 grammi di burro fuso con 60 grammi di zucchero. Unire 1 tuorlo, 2 cucchiai di acqua di rose (io ho messo 1 cucchiaino abbondante di essenza), 230 grammi di farina di riso, 100 grammi di farina zero, e 1 cucchiaino di lievito per dolci. Impastare per bene (difficilissimo). Avvolgere con pellicola trasparente e tenere in frigo per trenta minuti. A questo punto non rimane che preriscaldare il forno a 180°. Nel mentre formare delle palline panciute (sempre molto difficile a causa dell'eccessivo burro) e schiacciare con una forchetta. Porre su carta da forno e tenere in forno per 10 minuti. Sembrerebbe tutto a posto e invece...

Il burro era davvero eccessivo e veniva molto difficoltoso lavorare l'impasto, si rompevano sia crudi che appena sfornati, praticamente si sfarinavano in mano e l'odore era un poco nauseante. Ma fin quì è una questione di gusto personale perchè la consistenza del biscotto, fra il burro e la farina di riso, deve essere sabbiosa. Il grande e vero errore è stato nella dosatura dell'essenza...mi sembra ancora di sentire la mia bocca profumare di rose come un cassetto per biancheria...bleah! Terribile... Perchè postarli allora?? Perchè potenzialmente sono davvero buoni e "frollosi", e voglio riprovarli diminuendo comunque la dose di burro. Per l'essenza di rose...prima di usarla devo riprendermi dallo choc e quindi credo utilizzerò acqua ai fiori d'arancio come suggerito da Pupina


Stampa la ricetta

21 commenti:

Elle ha detto...

Ciao Elena:) Grazie perle condoglianze.. è ancora presto per rimarginare la ferita, ma.. la vita va avanti e.. anche la cucina ;)
A proposito di cucina, tranne i biscotti all'essenza di rose, mangerei molto volentieri un po' della tua torta, i pancakes ( io però li farcirei come tuo marito:D), il pollo..
Sei come sempre bravissima!
Il piccolo si è ripreso, vero? .. scommetto che se glieli preparassi adesso, i pancakes,.. li divorerebbe!
Un bacione ed un abbraccio,
Luisa

manu e silvia ha detto...

In effetti dalla foto sembrano molto invitanti!! vedi a farsi guidare dalla curiosità: due son le strade...o si fà un vero affare...o un grandissimo sbaglio!
un bacione

Alessandra ha detto...

Che foto deliziose e che dolcetti teneri e buoni. complimenti. Ciao a presto.

Mary ha detto...

Elena questi biscotti sono buoni , hanno solo il difetto di essere molto friabili e delicati , ma è giusto che il burro sia ecessivo perche di li hanno quella friabilità. Forse dovevi metterli in frigo prima di infornare , cmq dalla foto a me sembrano perfetti!

ღ Sara ღ ha detto...

Dalle foto sembrano gustosissimiiii !! che peccato!!!!! Vedrai che la prossima volta ti verranno anche buonissimi :)

Mi ha fatto sorridere la battuta del cassetto della biancheria xD

un bacione e buona serata

ღ Saretta ღ

Snooky doodle ha detto...

sembrano favolosi! gli voglio provare. Peccato ceh ne hai messo tanta essenze. Basterebbe solo un goccio. Bel blog :)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Davvero deliziosi questi biscotti hanno tutta l'aria di biscottini ideali per accompagnare un thè facendo spettegolezzi con le amiche!

Morena ha detto...

Mi è venuto da ridere con quel Bleah!!..immagino il sapore che avevi in bocca!!!..

brava a postarli, così mi tengo lontana dall'essenza di rose!!hihi!!

alessandra ha detto...

Ciao Elena scusa se mi permetto per fare l'acqua di rose dall'essenza devi considerare 1 goccia d'essenza e 60/70 gocce d'acqua, riprova con queste proporzioni e vedrai che il risultato ti stupirà. Io parto dal presupposto che l'essenza di cui parli sia di una certa qualità, quindi anche questo conta molto, però penso che il risultato sarà comunque meno stomachevole di
Baci Alessandra.

P.S. Hai fatto bene a postare, s'impara soprattutto dagli errori e i toui biscotti a vederli erano perfetti, così ho imparato anch'io una cosa che non sapevo poichè non ho mai lavorato la farina di riso con il burro.

katty ha detto...

bello sapere che l'acqua di rose non è indicata così non sbagliamo!!! bacioni e buona giornata!!!

Elena ha detto...

Grazie mille Alessandra, il tuo consiglio è preziosissimo....capitai allora che io ho messo un cucchiaino abbondante di essenza....che erroraccio. Voglio infatti dire a tutte che l'errore è stato mio e non della ricetta che comunque rimane deliziosa. Provate correggendo la dose di essenza e vedrete che bei biscottini

Mirtilla ha detto...

una ricetta deliziosa,sono davvero bellissimi elena ;)

Chiara ha detto...

guardando la foto sembrano deliziosi!!!
baci

soleluna ha detto...

Ciao... mi spiace che siano usciti sgradevoli...non ho consigli da darti perchè non ho mai usato l'essenza di rosa....a parte il sapore la foto inganna...sembramo perfetti....felice weekend Luisa

unika ha detto...

son daccordo con te....a volte l'apparenza inganna :-) e sapessi quante volte sono stata ingannata io dall'apparenza:-) hai fatto benissimo a postarla:-) un bacio
Annamaria

Vale ha detto...

ciao! c'è un premio per te sul mio blog! a presto,
vale

il_cercat0re ha detto...

beh allora facci sapere come va il prossimo tentativo!
:-)

Antonella ha detto...

ciao,
a me pare che il problema possa essere solo uno: quella non è acqua di rose, ma essenza concentrata, e quindi ha ragione chi parlava di qualche goccia da sciogliere in acqua. per il resto dovrebbero essere buonissimi! io ne ho inventati di simili col gelsomino, con l'essenza (che vendono in via dei Nebrodi...)
Se vivessi ancora a Palermo mi piacerebbe cooscerti, complimenti per il sito! Antonella (www.tonispastries.blogspot.com)

Irene ha detto...

"non sempre tutte le ciambelle riescono con il buco" diceva un vecchio adagio popolare, ed un altro gli faceva da contraltare: "sbagliando si impara"...e dunque meno male che si sbaglia, così ci perfezioniamo. grazie per aver messo cmq la ricetta, è come se avessimo sbagliato tutte noi e tutte noi avessimo imparato da questa esperienza. i biscotti cmq hanno un aspetto delizioso!!!!un caro saluto, buon inizio settimana!!

Anonimo ha detto...

Non sempre "le maestre" riescono con il buco vai tranquilla!!!

Elena ha detto...

Mi hai fatto tanto ridere! Credo che si impari tanto dalle ricette provate e non riuscite. Parlare di cosa non ha funzionato, dell'impasto troppo burroso e difficile da lavorare mette in evidenza dei problemi che anche altri potrebbero incontrare nell'esecuzione. Hai fatto bene a postarla. Riproviamoci allora!